Cerca un finanziamento

You don't have Javascript enabled. Hover for more information! But don't worry: you can still use this web site! You have two options:
  • attiva Javascript nel tuo browser e ricarica la pagina per una miglior funzionamento.
  • clicca il tasto Aggiorna quando devi aggiornare la tendina di selezione.
You don't have Javascript enabled. Hover for more information! But don't worry: you can still use this web site! You have two options:
  • attiva Javascript nel tuo browser e ricarica la pagina per una miglior funzionamento.
  • clicca il tasto Aggiorna quando devi aggiornare la tendina di selezione.

1.1.1 Azioni nel campo della formazione professionale e dell’informazione - PSR - Campania

Anagrafica Misura
Regione: 
Campania
Strumento agevolativo: 
PSR
Fondo strutturale: 
FEASR
Asse prioritario: 
Asse 1 – Miglioramento della competitività del settore agricolo e forestale
Fonti: 

Modalità attuative del 19/12/2012 ( PSR Versione 7 ) 

Responsabile della Misura: 

Dott. Domenico Ciccarelli. Tel 0817967354- email d.ciccarelli@regione.campania.it

Referneti Provinciali:

Oggetto
Descrizione e finalità: 

La misura prevede azioni sia di formazione, attraverso il finanziamento di corsi (da attuarsi con diverse modalità, inclusi strumenti innovativi come l’e-learning), che di informazione, da attuarsi mediante l’impiego di mezzi di comunicazione come la televisione, la radio, la stampa, ecc.
La misura si articola nelle due seguenti tipologie:

1. Formazione :

  • Questa tipologia mira a sollecitare il coinvolgimento degli operatori agricoli, forestali e dell’industria agroalimentare, assicurando uno stretto raccordo con le esigenze operative concrete degli operatori stessi nel campo della programmazione e della gestione delle attività aziendali ed in quello della materiale esecuzione dei compiti; a tal fine si ipotizza l’attivazione di specifici cicli formativi.

Gli obiettivi generali perseguiti da questa tipologia sono i seguenti:

  • potenziare le competenze aziendali degli addetti ai lavori al fine di sostenere il ciclo vitale delle aziende e migliorarne il posizionamento competitivo
  • sviluppare conoscenze e competenze per migliorare la competitività delle imprese, dei territori, del settore;
  • sensibilizzare all’introduzione di innovazioni in campo agricolo, forestale e agroalimentare per la riduzione dei gas serra e adattarsi ai cambiamenti climatici
  • sensibilizzare e diffondere conoscenze connesse alle energie rinnovabili
  • sensibilizzare all’introduzione di innovazioni di prodotto e di processo in campo agricolo e forestale per innalzare il livello qualitativo dei prodotti finali
  • accrescere la sensibilità e le competenze sulle tematiche di tutela dell’ambiente e degli spazi naturali e sulla conservazione della biodiversità (gestione sostenibile delle risorse idriche, riduzione nell’uso di inquinanti, tecniche di produzione integrata e biologica, biodiversità, salvaguardia del paesaggio);
  • coadiuvare il processo di adeguamento delle aziende alle nuove regole in materia di ambiente, benessere degli animali e sanità pubblica al fine di garantire il rispetto dei Criteri di Gestione Obbligatori e delle Buone Condizioni Agronomiche Ambientali;
  • coadiuvare il processo di adeguamento delle imprese forestali e dei proprietari o detentori di foreste e zone boschive al rispetto dei criteri di gestione forestale sostenibile e di norme di buone pratiche forestali e silvocolturali definiti ai sensi della normativa vigente nazionale e regionale, nonché del Piano Forestale Regionale Decennale vigente approvato dal Consiglio Regionale con deliberazione nunero19/4 del 23/02/1998, in
    conformità con gli orientamenti operativi paneuropei della Strategia Forestale Comunitaria per la gestione e lo sviluppo sostenibile delle foreste (Linee guida a livello operativo di cui all’Allegato 2- Terza Conferenza Ministeriale sulla protezione delle foreste in Europa-Lisbona 1998 e Piano di Azione dell’unione europea a favore delle Foreste - Forest Action Plan- Com 2006-302 finale);
  • riqualificare i profili professionali per favorire la diversificazione delle attività economiche nelle aree rurali, anche allo scopo di creare competenze per l’espletamento di servizi ambientali.

2. Informazione

  • Questa tipologia ha l’obiettivo di favorire l’accesso degli imprenditori alle opportunità offerte dalle politiche per il settore agroalimentare e forestale e di accrescere il livello di conoscenza nei consumatori riguardo alle qualità che caratterizzano le produzioni di pregio regionali (campagne promozionali,pubblicitarie, ecc).
Interventi ammissibili: 

Tipologia 1 Formazione:

  • a. azioni rivolte allo sviluppo di competenze imprenditoriali, con particolare riferimento alla gestione strategica, al marketing, all’innovazione tecnica e tecnologica e delle TIC (Tecnologie dell’informazione e delle comunicazioni);
  • b. azioni rivolte ad accrescere le competenze per l’uso sostenibile delle risorse e sui cambiamenti climatici, e del rispetto delle norme cogenti in materia ambientale e di sicurezza alimentare;
  • c. azioni rivolte a stimolare lo sviluppo di relazioni di filiera nei settori agricolo, alimentare e forestale;
  • d. azioni rivolte alla formazione e all’aggiornamento delle risorse umane delle P.A. operanti nel settore agricolo, alimentare e forestale;
  • e. azioni volte ad accrescere le competenze sulla gestione delle attività in materia di sicurezza alimentare.

Tipologia 2 Informazione:

  • a. azioni per favorire l’accesso alle opportunità offerte dalle politiche per il settore agroalimentare e forestale;
  • b. azioni per diffondere la conoscenza sulle norme nazionali e comunitarie in materia di tutela dell’ambiente, del benessere degli animali e della sicurezza alimentare;
  • c. azioni informative e divulgative per stimolare il consumo di prodotti regionali anche in funzione della valorizzazione delle produzioni di pregio e di qualità;
  • d. azioni di sensibilizzazione su tematiche di carattere ambientale con riferimento alla gestioni risorse idriche
  • e. azioni di sensibilizzazione su tematiche di carattere ambientale con riferimento alle energie rinnovabili
  • f. azioni di sensibilizzazione sulla tutela degli spazi naturali con particolare riferimento alla salvaguardia della biodiversità
Destinazione
Destinatari: 

Tipologia 1 Fomazione:

  • operatori agricoli e forestali.

Tipologia 2 Informazione:

  • operatori agricoli e forestali;
  • operatori delle imprese agroalimentari;
  • attori territoriali operanti all’interno di filiere produttive;

Beneficiari:

  • Tipologia 1 : beneficiari dell’intervento saranno la Regione Campania-AGC 11,altri Enti e organismi specializzati per l’erogazione di attività formative accreditati dalla Regione Campania,
  • Tipologia 2 : è la Regione Campania che utilizzerà allo scopo anche le proprie strutture specializzate
Aree territoriali di riferimento: 

Intero territorio regionale.

Comparti: 
1. Seminativi
2. Riso e cereali minori
4. Tabacco
5. Ortofrutta
6. Zootecnia
7. Olivicoltura
8. Viticoltura
9. Apicoltura
10. Forestale
11. Florovivaismo
12. Agriturismo e attività connesse (artigianato, fattorie didattiche, ....)
13. Energie rinnovabili
14. Interventi agroforestali non produttivi
15. Altre produzioni comprese nell'Allegato I del Trattato
Investimenti e contributo
Spese ammissibili: 

Tipologia 1 Formazione:

  • Le spese ammissibili sono riferite ai costi sostenuti per la realizzazione del corso (organizzazione, personale docente e non docente impegnato nelle attività formative, supporti e sussidi didattici, altre spese strettamente legate all’attuazione dell’intervento).

Tipologia 2 Informazione:

  • costi legati alla realizzazione dell’attività di informazione ed il costo per l’utilizzo del media scelto (passaggio in televisione, radio, spazio su giornali e riviste.

Esclusioni e limitazioni.

  • Non sono ammissibili le spese riferite acquisti dei beni durevoli.
  • Il sostegno di cui alla presente misura non comprende i corsi o i tirocini che rientrano in programmi o cicli normali dell’insegnamento agrosilvicolo medio o superiore.
  • Gli interventi di maggiore durata (minimo 800 ore), destinati alla qualificazione o riqualificazione professionale dei senza lavoro, sono finanziati dal Fondo Sociale Europeo.
Intensità dell'aiuto: 
  • Il contributo è pari al 100% della spese ammissibile.
  • Relativamente agli interventi destinati al settore forestale, gli interventi saranno finanziati in regime di "de minimis".