Cerca un finanziamento

You don't have Javascript enabled. Hover for more information! But don't worry: you can still use this web site! You have two options:
  • attiva Javascript nel tuo browser e ricarica la pagina per una miglior funzionamento.
  • clicca il tasto Aggiorna quando devi aggiornare la tendina di selezione.
You don't have Javascript enabled. Hover for more information! But don't worry: you can still use this web site! You have two options:
  • attiva Javascript nel tuo browser e ricarica la pagina per una miglior funzionamento.
  • clicca il tasto Aggiorna quando devi aggiornare la tendina di selezione.

1.1.1 Azioni nel campo della formazione professionale e dell’informazione - PSR - Sicilia

Anagrafica Misura
Regione: 
Sicilia
Strumento agevolativo: 
PSR
Fondo strutturale: 
FEASR
Asse prioritario: 
Asse 1 – Miglioramento della competitività del settore agricolo e forestale
Fonti: 
PSR Sicilia - Versione Dicembre 2012
Responsabile della Misura: 

Dott.ssa Roccheri Antonietta
Telefono 0917075993
agri1.informazioneagricoltura@regione.sicilia.it

Oggetto
Descrizione e finalità: 

La misura ha l' obiettivo di:

  • miglioramento verso una più razionale gestione economica dell’impresa, per incidere sulla competitività del sistema e per il riposizionamento della stessa sui mercati, garantendone al contempo la sostenibilità;
  • acquisizione di conoscenze e competenze da parte dei giovani che intendono avviare nuove imprese;
  • incentivazione all’introduzione di innovazioni di prodotto e di processo per innalzare il livello qualitativo dei prodotti;
  • sensibilizzazione sulle tematiche di tutela dell’ambiente e degli spazi naturali, (gestione sostenibile delle risorse, biodiversità, salvaguardia del paesaggio, uso di fonti di energia rinnovabili).
  • adeguamento delle aziende alle regole in materia di ambiente, benessere degli animali e sanità pubblica, con particolare riferimento al rispetto dei requisiti di condizionalità e alla necessità di promuovere un’agricoltura a basso impatto ambientale;
  • diversificazione dell’attività agricola promuovendo anche la riconversione degli ordinamenti produttivi;
  • diffusione di metodi e tecniche di apprendimento innovativi (formazione a distanza e impiego delle ICT);
  • diffusione delle conoscenze acquisite dal mondo scientifico attraverso l’attività di ricerca.

La misura si divide in 2 sotto Azioni:

  1. Formazione
  2. Informazione

Gli ambiti di intervento riguarderanno:

  • a) la gestione aziendale, commercializzazione, marketing, logistica e internazionalizzazione;
  • b) la gestione sostenibile delle risorse naturali con particolare riferimento ai requisiti della condizionalità e alla necessità di promuovere l’agricoltura a basso impatto ambientale;
  • c) qualità dei prodotti e sicurezza alimentare;
  • d) sviluppo di relazioni di filiera nei settori agricolo, forestale ed alimentare;
  • e) innovazione tecnica e tecnologia compreso l’uso delle TIC;
  • f) produzione e utilizzo di fonti di energia alternativa;
  • g) attività di vigilanza e di prevenzione degli incendi boschivi coerentemente con il Piano regionale per la difesa dagli incendi.
Interventi ammissibili: 

Azione 1 : Formazione

  • E’ prevista la realizzazione di corsi di formazione, aggiornamento e qualificazione (condotti in aula e a distanza attraverso le piattaforme didattiche telematiche di e-learning) compresi stage formativi e visite guidate (anche fuori regione).
  • Le azioni di formazione rivolte agli imprenditori potranno essere realizzate anche attraverso lo strumento dei voucher formativi.
  • La misura non copre corsi e tirocini che rientrano nei programmi o cicli normali dell' insegnamento medio o superiore

Azione 2 : Informazione

  • a) Convegni, seminari, conferenze e predisposizione e pubblicazione di materiale didatticodivulgativo.
  • b) Progetti dimostrativi volti a promuovere la diffusione e l’applicazione dei risultati della ricerca e sperimentazione.

Demarcazioni

Con tale misura non potranno essere finanziati ."corsi di formazione per assaggiatori di olio" perchè previsti dalle OCM olio.

Destinazione
Destinatari: 
  • Le attività formative  Sono svolte da Organismi di formazione pubblici e privati ed accreditati secondo le procedure previste dalla regione sicilia. Sono destinate agli addetti del settore agricolo, forestale ed agroalimentare,  inclusi i giovani agricoltori insediati ai sensi della misura 112, e i lavoratori agricoli e forestali compresi i coadiuvanti familiari.
  • Le attività informative Saranno svolte dall' Assessorato regionale Agricoltura e foreste e da altri soggetti prestatori di servi selezionati nel rispetto della "Direttiva comunitaria Servizi ". Sono destinate agli addetti del settore agricolo forestale ed agrolimentare, nonché ai tecnici e ai dipendenti di enti pubblici e privati per l’effetto a cascata e moltiplicatore che tali figure possono avere verso gli addetti.
Aree territoriali di riferimento: 
  • Intero territorio regionale
Comparti: 
1. Seminativi
2. Riso e cereali minori
5. Ortofrutta
6. Zootecnia
7. Olivicoltura
8. Viticoltura
9. Apicoltura
10. Forestale
11. Florovivaismo
12. Agriturismo e attività connesse (artigianato, fattorie didattiche, ....)
13. Energie rinnovabili
14. Interventi agroforestali non produttivi
15. Altre produzioni comprese nell'Allegato I del Trattato
Investimenti e contributo
Spese ammissibili: 

Le categorie di spesa eleggibili per la misura sono quelle riportate nelle “Linee guida sul’ammissibilità delle spese relative allo Sviluppo Rurale e a interventi analoghi” del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali (pag 34)

Soglie e massimali di spesa

  • Le spese generali non potranno superare il 12 % dell' importo complessivo.
Intensità dell'aiuto: 
  • Per le attività pubbliche e per le attività di formazione e informazione l’importo dell’aiuto concedibile è pari al 100% delle spese ammesse sulla base dei costi sostenuti
  • L’aiuto è erogato in natura sotto forma di servizi agevolati e non deve comportare pagamenti diretti in denaro ai produttori.
  • Per le operazioni riguardanti il settore forestale l’importo complessivo dell’aiuto concesso ad una medesima impresa non può superare i 200.000 euro nell’arco di tre esercizi finanziari con un’intensità di aiuto pari al 100% della spesa ammissibile.(de minimis)