Cerca un finanziamento

You don't have Javascript enabled. Hover for more information! But don't worry: you can still use this web site! You have two options:
  • attiva Javascript nel tuo browser e ricarica la pagina per una miglior funzionamento.
  • clicca il tasto Aggiorna quando devi aggiornare la tendina di selezione.
You don't have Javascript enabled. Hover for more information! But don't worry: you can still use this web site! You have two options:
  • attiva Javascript nel tuo browser e ricarica la pagina per una miglior funzionamento.
  • clicca il tasto Aggiorna quando devi aggiornare la tendina di selezione.

3.1.1 Diversificazione in attività non agricole - PSR - Marche

Anagrafica Misura
Regione: 
Marche
Strumento agevolativo: 
PSR
Fondo strutturale: 
FEASR
Asse prioritario: 
Asse 3 - Qualità della vita nelle zone rurali e diversificazione dell’economia rurale
Azione: 
a) Diversificazione in attività non agricole
Fonti: 

PSR Marche - Versione Dicembre 2012

Oggetto
Descrizione e finalità: 

La misura persegue l’obiettivo strategico di aumentare l’occupazione nelle aree rurali favorendo da un lato lo sviluppo multifunzionale dell’azienda agricola, dall’altro incoraggiando i componenti della famiglia agricola, che non possono ricavare un reddito adeguato dall’attività dell’impresa agricola, ad intraprendere nuove attività comunque connesse con il settore agroforestale ambientale e turistico.

Gli obiettivi operativi dell'Azione sono:

  • qualificare l’offerta turistica finalizzata ad ottenere un aumento della qualità dei servizi offerti ed un miglioramento della capacità delle aziende di aumentare il numero degli ospiti e la loro permanenza;
  • arricchire la proposta di ospitalità rurale con particolare riguardo alle tradizioni culinarie ed alle produzioni di qualità locali, alle attività didattiche e culturali, alle attività ricreative, riabilitative e sportive;
  • sviluppare la conoscenza, anche sotto il profilo turistico, del mondo agricolo e del territorio rurale, proponendo la scoperta e la riscoperta della cultura enogastronomica regionale, delle bellezze ambientali del territorio, dei patrimonio storico ed architettonico locale.
Interventi ammissibili: 

Gli interventi ammissibili sono:

  • ristrutturazione edilizia ed acquisto di attrezzature e arredi nonché di impianti per l’utilizzo aziendale di fonti energetiche rinnovabili. Gli interventi dovranno rispettare le tipologie architettoniche tradizionali dei beni immobili esistenti.
  • sistemazione e realizzazione di aree per ospitalità in spazi aperti;
  • realizzazione di percorsi didattici ed escursionistici, all’interno dell’azienda agricola per la conoscenza ed il godimento dei beni ambientali e naturali;
  • messa in sicurezza di aree fruibili al pubblico all’interno dell’azienda agricola;
  • realizzazione di strutture sportive ed acquisto e allestimento di attrezzature destinate ad attività sportive (es: equitazione, tiro con l’arco, climbing, mountain bike, ecc..), ricreative, riabilitative, didattiche e culturali all’interno dell’azienda agricola;
  • acquisto di software per la gestione dell’attività ivi compresa la realizzazione di siti web di promozione ed i servizi di prenotazione on-line purché legati all’investimento principale;
  • sistemazione di spazi aperti contigui agli immobili destinati all’attività agrituristica (es: siepi, alberature, viali, fontanili, edicole sacre, ecc… ricadenti all’interno dell’azienda agricola)

Gli investimenti strutturali realizzati in aree Natura 2000 dovranno essere sottoposti ad una specifica valutazione di incidenza delle opere da realizzare.
 

Destinazione
Destinatari: 

Imprenditori agricoli singoli e associati.

Aree territoriali di riferimento: 

Intero territorio regionale.

Comparti: 
12. Agriturismo e attività connesse (artigianato, fattorie didattiche, ....)
13. Energie rinnovabili
Investimenti e contributo
Spese ammissibili: 

Investimenti materiali

  • a) ristrutturazione edilizia ed acquisto di attrezzature e arredi nonché di impianti per l’utilizzo aziendale di fonti energetiche rinnovabili;
  • b) sistemazione e realizzazione di aree per ospitalità in spazi aperti;
  • c) realizzazione di percorsi didattici ed escursionistici, all’interno dell’azienda agricola per la conoscenza ed il godimento dei beni ambientali e naturali;
  • d) messa in sicurezza di aree fruibili al pubblico all’interno dell’azienda agricola;
  • e) realizzazione di strutture sportive ed acquisto e allestimento di attrezzature destinate ad attività sportive (es: equitazione, tiro con l’arco, climbing, mountain bike, ecc..), ricreative, riabilitative, didattiche e culturali all’interno dell’azienda agricola;
  • f) software per la gestione dell’attività ivi compresi i siti web di promozione ed i servizi di prenotazione on-line purché legati all’investimento principale;
  • g) sistemazione di spazi aperti contigui agli immobili destinati all’attività agrituristica (es: siepi, alberature, viali, fontanili, edicole sacre, ecc… ricadenti all’interno dell’azienda agricola)

Investimenti immateriali:

  • Onorari di consulenti progettisti per la realizzazione di studi di fattibilità e per la progettazione degli investimenti di cui sopra
  • spese per garanzie fideiussorie direttamente collegate ai pagamenti di cui alle lettere da a) a g);.


Soglie e massimali di spesa

importo massimo investimenti immateriali 10% degli investimenti materiali ammissibili
 

Intensità dell'aiuto: 

Contributo in conto capitale

Investimento realizzato da agricoltori operanti nelle zone montane, zone svantaggiate e aree Natura 2000

  • 45% investimenti immobili e spese generali per l’intero investimento
  • 50% Investimenti immobili realizzati con tecniche di bioedilizia
  • 30% Arredi e attrezzature

Investimento realizzato da agricoltori in altre zone

  • 35% investimenti immobili e spese generali per l’intero investimento
  • 40% Investimenti immobili realizzati con tecniche di bioedilizia
  • 30% Arredi e attrezzature

Elenco zone svantaggiate e montane

Contributo soggetto al regime del "de minimis"