Cerca un finanziamento

You don't have Javascript enabled. Hover for more information! But don't worry: you can still use this web site! You have two options:
  • attiva Javascript nel tuo browser e ricarica la pagina per una miglior funzionamento.
  • clicca il tasto Aggiorna quando devi aggiornare la tendina di selezione.
You don't have Javascript enabled. Hover for more information! But don't worry: you can still use this web site! You have two options:
  • attiva Javascript nel tuo browser e ricarica la pagina per una miglior funzionamento.
  • clicca il tasto Aggiorna quando devi aggiornare la tendina di selezione.

2.2.1 Primo imboschimento di terreni agricoli - PSR - Marche

Anagrafica Misura
Regione: 
Marche
Strumento agevolativo: 
PSR
Fondo strutturale: 
FEASR
Asse prioritario: 
Asse 2 - Miglioramento dell’ambiente e dello spazio rurale
Fonti: 

PSR Marche - Versione Dicembre 2012

Oggetto
Descrizione e finalità: 

La misura intende contribuire a tutelare, salvaguardare e valorizzare il territorio (suolo e paesaggio), a tutelare la qualità della risorsa idrica e ad attenuare i cambiamenti climatici.

Interventi ammissibili: 

Il sostegno è concesso per l’impianto di nuove superfici boschive su terreni agricoli di almeno 0,5 ettari accorpati (definiti tali sulla base della classificazione degli strumenti urbanistici vigenti al momento della presentazione della domanda) utilizzando specie adatte alle condizioni locali e compatibili con i requisiti ambientali, al fine di favorire l’aumento della capacità di assorbimento del carbonio in atmosfera.


Le tipologie di impianto ammissibili sono:

  • a) impianti per la mitigazione di cambiamenti climatici attraverso l’arboricoltura da legno con specie di antico indigenato, adatte alle condizioni locali in relazione ai parametri stazionali e bioclimatici: impianto di latifoglie nobili autoctone o di antico indigenato. Durata minima 25 anni
  • b) impianti per favorire l’attenuazione dei cambiamenti climatici con boschi funzionali anche alla produzione di frutti eduli epigei: impianti di specie autoctone micronizzate o impianti di latifoglie autoctone. Il costo aggiuntivo dovuto alla microrizzazione delle piante non è ammissibile. Durata minima 40 anni
  • c) impianti per la difesa del suolo: impianto di boschi misti di latifoglie autoctone, escluse quelle a rapido accrescimento, con riferimento agli ecosistemi forestali naturali formi dell’intorno o del piano climatico vegetazionale. Durata illimitata.

Gli imboschimenti realizzati nei siti Natura 2000, designati ai sensi delle direttive 79/409/CEE e 92/43/CEE, devono essere compatibili con gli obiettivi di gestione del sito interessato e con le disposizioni in materia, comprese le misure di conservazione previste da provvedimenti normativi.

Il sostegno non è concesso per:

  • impianti di alberi natalizi;
  • impianti di specie a rapido accrescimento coltivate a breve durata, ossia le specie il cui tempo di rotazione, inteso come intervallo tra due tagli consecutivi nella stessa parcella, è inferiore a 15 anni
  • impianti che eliminano fasce ecotonali, sede di colonizzazione di specie legnose autoctone arbustive ed arboree od aree aperte intercluse (ad es. inclusi particellari non boscati, pascoli ed aree aperte intercluse).
Destinazione
Destinatari: 

Possono accedere all’aiuto della presente misura le seguenti categorie di beneficiari possessori di terreni agricoli:

  • Imprenditori agricoli professionali (I.A.P.);
  • Altri privati imprenditori agricoli;
  • Proprietari pubblici

Il sostegno non è concesso agli agricoltori che beneficiano del sostegno al prepensionamento.

Aree territoriali di riferimento: 

La misura è applicabile in tutto il territorio della regione Marche con l’esclusione delle aree montane.

Comparti: 
10. Forestale
10.1 Arboricoltura da legno
10.3 Produzioni forestali per la produzione di energia
Investimenti e contributo
Spese ammissibili: 

Investimenti materiali

Spese di Impianto quale importo dello stato finale dei lavori, nei limiti stabiliti dai prezzario regionale vigente per le opere forestali:

  • costo delle piante;
  • costi diretti della messa a dimora delle piante: preparazione del terreno, squadro e trapianto;
  • costi connessi alla messa a dimora delle piante: tutori e protezioni della singola pianta

Investimenti immateriali:

  • onorari di consulenti progettisti per la realizzazione di studi di fattibilità e per la progettazione degli investimenti di impianto

Soglie e massimali di spesa

Investimenti massimi ammissibili

  • Bosco finalizzato all’arboricoltura da legno (tipologia A): 7.700€/ettaro
  • Bosco a duplice finalità (tipologia B): 5.200€/ettaro
  • Bosco naturaliforme (tipologia C): 7.800 €/ettaro

Importo massimo investimenti immateriali
10% degli investimenti materiali

Intensità dell'aiuto: 

Contributo in conto capitale

Aiuto all’impianto

  • 80% degli investimenti ammissibili realizzati nelle zone di cui all’articolo 36, comma a), lettere i), ii) e iii), del Reg. CE 1698/05:
  1. zone montane
  2. zone caratterizzate da svantaggi naturali
  3. aree Natura 2000.
  • 70% degli investimenti ammissibili realizzati in altre aree.

Elenco zone svantaggiate e montane


Premio annuale a copertura dei costi di manutenzione
Premio annuale ad ettaro imboschito, per un periodo di 5 anni, a copertura dei costi di manutenzione e delle cure colturali post impianto.

Bosco finalizzato all’arboricoltura da legno:

  • 540€/ha per i primi due anni
  • 390€/ha per il terzo, quarto e quinto anno

Bosco a duplice finalità:

  • 450€/ha ha per i primi due anni
  • 350€/ha per il terzo, quarto e quinto anno

Bosco naturaliforme:

  • 550€/ha ha per i primi due anni
  • 400€/ha per il terzo, quarto e quinto anno

Premio annuale a copertura della perdita di reddito
Premio annuale ad ettaro imboschito, inteso a compensare le perdite di reddito, per un periodo di 10 anni.

Collina litoranea

  • 510€/ha per gli imprenditori agricoli professionali
  • 150€/ha per gli altri imprenditori privati

Collina interna

  • 450€/ha per gli imprenditori agricoli professionali
  • 150€/ha per gli altri imprenditori privati

Montagna interna

  • 370€/ha per gli imprenditori agricoli professionali
  • 150€/ha per gli altri imprenditori privati


Il sostegno per l’imboschimento di terreni agricoli di proprietà pubblica copre unicamente i costi di impianto. Nel caso in cui tali terreni siano concessi in affitto a persone fisiche o entità di diritto privato.
Gli affittuari possono beneficiare dei premi ad ettaro di manutenzione e di perdita di reddito.