Cerca un finanziamento

You don't have Javascript enabled. Hover for more information! But don't worry: you can still use this web site! You have two options:
  • attiva Javascript nel tuo browser e ricarica la pagina per una miglior funzionamento.
  • clicca il tasto Aggiorna quando devi aggiornare la tendina di selezione.
You don't have Javascript enabled. Hover for more information! But don't worry: you can still use this web site! You have two options:
  • attiva Javascript nel tuo browser e ricarica la pagina per una miglior funzionamento.
  • clicca il tasto Aggiorna quando devi aggiornare la tendina di selezione.

1.2.3 Accrescimento del valore aggiunto dei prodotti agricoli e forestali - PSR - Campania

Anagrafica Misura
Regione: 
Campania
Strumento agevolativo: 
PSR
Fondo strutturale: 
FEASR
Asse prioritario: 
Asse 1 – Miglioramento della competitività del settore agricolo e forestale
Azione: 
B) Forestale
Fonti: 

Modalità attuative del 19/12/2012 ( PSR Versione 7 ) .

Oggetto
Descrizione e finalità: 

La sottomisura tende ad incentivare, con una corretta ed adeguata delle microimprese nelle aree rurali attraverso il perseguimento dei gestione delle risorse forestali, lo sviluppo economico e sociale .

Le finalità degli interventi sono le seguenti:

  1. mantenere le attività economiche tradizionali (filiere produttive basate su prodotti forestali legnosi);
  2. sviluppare alcune filiere forestali, in particolare quelle legate alla produzione di materia prima per uso energetico, creando i presupposti per un recupero produttivo di molte zone forestali soprattutto nel caso dei boschi cedui:
  3. incentivare l’ammodernamento, la razionalizzazione ed il potenziamento degli impianti di piccole dimensioni di prima trasformazione, valorizzazione e commercializzazione dei prodotti forestali grezzi (legname da opera, legname da ardere, biomasse, sughero, ecc.);
  4. mantenere efficienti e migliorare le prestazioni economiche del sistema produttivo forestale e favorire l’integrazione tra gestori e/o produttori e utilizzatori e/o fruitori con lo sviluppo di mercati locali;
     
Interventi ammissibili: 

Gli interventi ammissibili riguardano:

1. costruzione, ristrutturazione, ampliamento e/o ammodernamento di impianti per la conservazione, lavorazione, trasformazione e commercializzazione dei prodotti agricoli e forestali, ivi comprese le opere necessarie all’implementazione di sistemi di certificazione di qualità e di gestione ambientale nonché di certificazione forestale;

2. acquisto di impianti, macchine ed attrezzature nuove di fabbrica, ivi compresi i:

  • beni mobili necessari all’attività amministrativa dell’impresa;
  • beni mobili necessari all’implementazione di sistemi per il controllo della qualità dei prodotti, per la rintracciabilità e la etichettatura dei prodotti nonché di sistemi per la gestione ambientale e la certificazione forestale;
  • mezzi di movimentazione strettamente connessi al ciclo di produzione e dimensionati alle effettive esigenze aziendali.

3. interventi relativi alla cura ed al miglioramento dell’ambiente e del paesaggio nonché alla produzione e utilizzazione di energia proveniente da fonti energetiche rinnovabili, quali:

  • opere, impianti ed attrezzature finalizzate alla raccolta, allo stoccaggio e alla prima lavorazione di biomassa vegetale da destinare ad usi energetici;
  • acquisto ed installazione di generatori termici ad alto rendimento, alimentati da biomasse vegetali, con potenza massima pari ad 1 MW;
  • opere, impianti, macchine ed attrezzature connessi alla produzione ed al recupero di energia da fonti energetiche rinnovabili (solare, eolica, geotermica, idraulica e da biomasse di origine vegetale);
  • opere, materiali ed essenze vegetali destinate alla realizzazione di siepi, viali alberati, macchie arboree od altro, finalizzate anche alla riduzione dell’impatto paesaggistico ed ambientale;

4. acquisto di programmi informatici, strettamente connessi all’attività dell’impresa;

5. costi sostenuti per liquidare onorari a professionisti iscritti nei rispettivi Albi professionali ed impegnati a vario titolo nella realizzazione del progetto, per acquisire brevetti e licenze, per accendere polizze fideiussorie a garanzia della quota di finanziamento a proprio carico, per aderire a sistemi di certificazioni di qualità (iso - eni), di gestione ambientale (emas - iso 14001) e/o di certificazione forestale, per l’apertura e la gestione del conto dedicato, nonché quelli sostenuti per azioni informative e pubblicitarie ai sensi del Reg. (CE) 1974/2006.

 

Le opere di cui al precedente punto 1 sono riferite esclusivamente a impianti aventi una capacità lavorativa annuale massima
di 30.000 tonnellate di legname sottoposto alla prima trasformazione e comprendono anche la realizzazione di imposti, piattaforme e tettoie
permanenti.

Destinazione
Destinatari: 

Microimprese foresteli e microimprese di produzione, commercializzazione e vendita di prodotti forestali così come definite ai sensi della Raccomandazione 2003/361/CE .

Non sono ammessi a finanziamento investimenti presentati da "imprese in difficoltà".

Aree territoriali di riferimento: 

 

SETTORI MACROAREE
Prodotti legnosi e biomasse A2 - A3 - B - C - D1 - D2
Sughero A3 - B - C - D1 - D2
Vivaismo floreare A1 - A2 - A3 - B - C - D1 - D2

Zonizzazione Campania

Comparti: 
10. Forestale
10.1 Arboricoltura da legno
10.2 Silvicoltura
10.3 Produzioni forestali per la produzione di energia
11. Florovivaismo
11.1 Vivaismo
Comparto speciale: 
sughero
Investimenti e contributo
Spese ammissibili: 

Le spese ammesse sono le seguenti: 

  • Realizzazione delle opere edili e assimilate;
  • acquisto di hardware e software;
  • realizzazione di installazioni deputate al trattamento delle acque di scarico;
  •  acquisto di macchinari, impianti ed attrezzature nuovi di fabbrica, compreso l’acquisto di mezzi mobili, dimensionati al ciclo di produzione;
  •  acquisto, installazione e posa in opera di generatori ed impianti termici ad alto rendimento alimentati da biomasse vegetali;
  • acquisto, installazione e posa in opera di impianti connessi alla produzione ed al recupero di energia da fonti energetiche rinnovabili;
  • opere, impianti ed attrezzature finalizzate a raccolta, stoccaggio e lavorazione di biomassa vegetale da destinare ad usi energetici;
  • opere, materiali ed essenze vegetali destinate alla realizzazione di siepi, viali alberati e/o macchie arboree, finalizzate anche alla riduzione dell’impatto paesaggistico ed ambientale;
  • spese generali.

Soglie e massimali di spesa
L’investimento massimo ammissibile all’aiuto pubblico di cui ciascuna impresa può beneficiare è fissato in:

  • 5.000.000,00 euro per la realizzazione di nuove strutture;
  • 4.000.000,00 euro per ristrutturazione, ampliamento e ammodernamento di impianti esistenti;
  • 3.500.000,00 euro per acquisto di macchine ed attrezzature.
Intensità dell'aiuto: 

Contributo in conto capitale:

  • 50% dell' investimento ammesso a finanziamento.