Cerca un finanziamento

You don't have Javascript enabled. Hover for more information! But don't worry: you can still use this web site! You have two options:
  • attiva Javascript nel tuo browser e ricarica la pagina per una miglior funzionamento.
  • clicca il tasto Aggiorna quando devi aggiornare la tendina di selezione.
You don't have Javascript enabled. Hover for more information! But don't worry: you can still use this web site! You have two options:
  • attiva Javascript nel tuo browser e ricarica la pagina per una miglior funzionamento.
  • clicca il tasto Aggiorna quando devi aggiornare la tendina di selezione.

1.2.3 Accrescimento del valore aggiunto dei prodotti agricoli e forestali - PSR - Veneto

Anagrafica Misura
Regione: 
Veneto
Strumento agevolativo: 
PSR
Fondo strutturale: 
FEASR
Asse prioritario: 
Asse 1 – Miglioramento della competitività del settore agricolo e forestale
Azione: 
F - Accrescimento del valore aggiunto di prodotti forestali
Fonti: 
  • PSR Veneto
  • Deliberazione Giunta regionale n. 1699 del 07/08/2012
Oggetto
Descrizione e finalità: 

La misura offre un sostegno agli investimenti materiali e immateriali riguardanti la
trasformazione e/o la commercializzazione dei prodotti della silvicoltura con l'obiettivo specifico di:

  • diversificare le produzioni legnose mediante l’integrazione delle prime fasi lavorative in bosco con le successive fasi di lavorazione, incentivando i processi di gestione forestale sostenibile con la contestuale attivazione della catena di custodia del materiale certificato.
Interventi ammissibili: 

Gli inetrventi ammissibili riguardano: 

Azione 1: Investimenti per la seconda lavorazione del legname.
Sono ammessi investimenti per l’acquisto di macchinari dedicati alla produzione in bosco di
assortimenti o operazioni particolari (es: produzione pallet), nonché l’acquisto di macchine e attrezzature per la seconda lavorazione in azienda e la creazione di piazzali di deposito e ricoveri per mezzi e legname, compresa l’installazione di essiccatoi.
Possono, inoltre essere realizzate piattaforme logistiche di interscambio e vendita di materiale legnoso da realizzare anche in ambiti forestali. Contestualmente all’acquisto dei macchinari, se non già attivata, si dovrà implementare la catena di custodia secondo gli standard PEFC o FSC;

Azione 2: Investimenti per la trasformazione e lo sfruttamento della biomassa forestle a fini energetici.
Nell’ambito di tale azione sono ammessi a finanziamento tutti gli interventi che sostengono le fasi di trasformazione e sfruttamento della biomassa forestale a fini energetici successive alle prime lavorazioni in bosco.

Gli interventi previsti sono tutti accomunati dall’esigenza di far seguire alla produzione del tondame le successive fasi di lavorazione, sia quelle classicamente intese che quelle di carattere innovativo, legate alla produzione di nuovi assortimenti o di prodotti ad uso energetico.

Destinazione
Destinatari: 
Imprese forestali dotate di patentino di idoneità forestale e altri operatori del settore foresta-legno ascrivibili alle microimprese sono la Raccomandazione 200/361/CE, che abbiano un volume di affari consolidato nel tempo sufficiente a garantire continuità nella conduzione dei lavori boschivi.

Possono accedere gli imprenditori agricoli professionali di cui al D.leg.vo 99/2004 alle stesse condizioni previste per le imprese forestali di cui sopra.

Aree territoriali di riferimento: 

Intero territorio regionale

Gli interventi successivi alla seconda lavorazione sono ammessi esclusivamente nelle zone montane.

Comparti: 
10. Forestale
10.1 Arboricoltura da legno
10.2 Silvicoltura
10.3 Produzioni forestali per la produzione di energia
Investimenti e contributo
Spese ammissibili: 

Investimenti materiali
Azione 1

  • Acquisto di macchinari dedicati alla produzione di assortimenti o operazioni particolari
  • Acquisto di macchine e attrezzature di seconda lavorazione
  • Creazione di piazzali di deposito e ricoveri per mezzi e legname
  • Acquisto e installazione di essiccatoi e macchinari per la stagionatura e la conservazione del legname (anche i macchinari per la produzione di assortimenti particolari e oggetti della tradizione locale anche per l’edilizia.)
  • Acquisto dei macchinari addetti al trasporto del legname purché integrati nell’ambito di un processo di filiera.
  • Acquisti di macchinari per la lavorazione del tondame, della
    produzione di prodotti assortimentati, semilavorati compresa la produzione di materiali
    per tetti ed imballaggi

Azione 2

  • Acquisto di macchinari dedicati alla produzione di assortimenti o operazioni particolari connesse alla trasformazione e al trattamento della biomassa forestale a fini energetici (sega spacca, cippatrici, macinatori);
  • Creazione e ristrutturazione straordinaria di piattaforme logistiche;
  • Investimenti finalizzati al deposito, alla stagionatura e alla conservazione della biomassa forestale;
  • Acquisto di centrali termiche alimentate a biomassa legnosa (es: legno, pellet, cippato, bricchetti,) destinata ad un utilizzo esclusivo all’interno dell’impresa per il soddisfacimento dei fabbisogni energetici del ciclo produttivo o degli edifici aziendali.

Investimenti immateriali
Azione 1

  • Costi generali connessi alla progettazione delle opere e alla direzione lavori; 
  • Acquisto di computer e tecnologie informatiche e di comunicazione, costi per implementazione della certificazione della catena di custodia (CoC) 

Azione 2

  • Costi generali connessi alla progettazione delle opere e alla direzione lavori.

Soglie e massimali di spesa

Minimo di spesa ammissibile 25.000.00
Massimo di spesa ammissibile 500.000.00

Esclusioni e Limitazioni
Sono esclusi:

  • interventi finalizzati all’acquisto di macchinari per la realizzazione del prodotto finito (es. interventi realizzati da falegnamerie per la produzione di mobili e serramenti.)
Intensità dell'aiuto: 

L’aiuto viene concesso nella misura del 40% della spesa ammissibile a contributo.

Per gli interventi relativi all’Azione 2, l’intensità dell'aiuto pubblico è incrementata del 10%, in base a quanto disposto dal paragrafo 2 dell’art. 16bis del Reg. 1698/2005.