Cerca un finanziamento

You don't have Javascript enabled. Hover for more information! But don't worry: you can still use this web site! You have two options:
  • attiva Javascript nel tuo browser e ricarica la pagina per una miglior funzionamento.
  • clicca il tasto Aggiorna quando devi aggiornare la tendina di selezione.
You don't have Javascript enabled. Hover for more information! But don't worry: you can still use this web site! You have two options:
  • attiva Javascript nel tuo browser e ricarica la pagina per una miglior funzionamento.
  • clicca il tasto Aggiorna quando devi aggiornare la tendina di selezione.

3.1.1 Diversificazione in attività non agricole - PSR - Veneto

Anagrafica Misura
Regione: 
Veneto
Strumento agevolativo: 
PSR
Fondo strutturale: 
FEASR
Asse prioritario: 
Asse 3 - Qualità della vita nelle zone rurali e diversificazione dell’economia rurale
Azione: 
2) Sviluppo dell’ospitalità agrituristica
Fonti: 
  • PSR Veneto 2007-2013
  • Deliberazione Giunta regionale n. 1699 del 07/08/2012.
Responsabile della Misura: 

Renato Francescon Tel: 042 279 5493

Oggetto
Descrizione e finalità: 

I principali obiettivi della misura sono:

  • consolidare lo sviluppo e il potenziamento dell’economia delle zone rurali e contribuire al mantenimento della popolazione rurale  attiva in loco valorizzando le risorse endogene locali e stimolando al diversificazione economica;
  • favorire la creazione di opportunità di occupazione a favore di inoccupati e di disoccupati, con particolare attenzione al reinserimento lavorativo delle donne
  • promuovere la diversificazione delle opportunità di lavoro e di reddito per le imprese agricole ampliando e consolidando le attività connesse all’agricoltura
  • promuovere attività complementari a quella agricola nei settori dei servizi, della bioenergia e della valorizzazione delle tradizioni e della cultura locale;
  • favorire lo sviluppo e la qualificazione delle attività agrituristiche in forme compatibili con la tutela e la valorizzazione del territorio rurale;

Inoltre gli obiettivi operativisono:

  • incentivare progettualità ed iniziative di diversificazione delle attività agricole, accentuando l’attenzione sulla funzione sociale dell’impresa agricola, in relazione alle specifiche potenzialità dei diversi territori;
  • favorire lo sviluppo di attività artigianali svolte dall’impresa agricola utilizzando prevalentemente prodotti aziendali;
  • promuovere lo sviluppo delle nuove funzioni dell’impresa agricola relative ad attività terapeutico-riabilitative, di integrazione sociale, lavorativa e imprenditoriale di persone svantaggiate, didattiche e di servizi per l’infanzia;
  • favorire lo sviluppo ed il consolidamento delle attività dell’impresa agricola connesse alla tutela e alla manutenzione del territorio e dell’ambiente;
  • promuovere il miglioramento qualitativo dell’ospitalità rurale e la diversificazione dell’offerta agrituristica e di turismo rurale;
  • incentivare la diffusione di impianti per la produzione di energia termica e/o elettrica da fonti rinnovabili (come ad esempio il biogas, le biomasse, il solare fotovoltaico, l’idroelettrico, l’eolico);
  • incentivare e promuovere la realizzazione di impianti, di limitate dimensioni, per la produzione e vendita di biocombustibili.
     
Interventi ammissibili: 

AZIONE 2 - Sviluppo dell’ospitalità agrituristica

  • progetti di adeguamento, miglioramento e sviluppo delle imprese agrituristiche, per quanto riguarda in particolare le strutture aziendali esistenti, le aree esterne ed i servizi erogati per l’accoglienza di ospiti e turisti.
Destinazione
Destinatari: 

Imprenditori agricoli e/o membri della famiglia agricola.

I membri della famiglia agricola devono esercitare attività agricola al momento della domanda.
 

Aree territoriali di riferimento: 

Intero territorio regionale con esclusione dei Poli urbani (aree A).

Elenco comuni per zona di appartenenza

Comparti: 
12. Agriturismo e attività connesse (artigianato, fattorie didattiche, ....)
Investimenti e contributo
Spese ammissibili: 

Le spese ammissibili riguardano:

  • investimenti strutturali, acquisto di attrezzature e dotazioni per l’ospitalità, compreso l’adeguamento di locali già esistenti per attività di presentazione, degustazione e offerta di prodotti, nonché per lo svolgimento di attività ricreative, escursionistiche e culturali da parte degli ospiti;
  • spese per l’adesione a sistemi di qualità certificata.
Intensità dell'aiuto: 

Si applicano le condizioni di cui al "regime temporaneo", sulla base dei seguenti livelli di aiuto:

Investimenti fissi

  • Aree C - D: 45%
  • Aree B : 30%

Altri investimenti

  • Aree C - D: 35%
  • Aree B: 25%