Cerca un finanziamento

You don't have Javascript enabled. Hover for more information! But don't worry: you can still use this web site! You have two options:
  • attiva Javascript nel tuo browser e ricarica la pagina per una miglior funzionamento.
  • clicca il tasto Aggiorna quando devi aggiornare la tendina di selezione.
You don't have Javascript enabled. Hover for more information! But don't worry: you can still use this web site! You have two options:
  • attiva Javascript nel tuo browser e ricarica la pagina per una miglior funzionamento.
  • clicca il tasto Aggiorna quando devi aggiornare la tendina di selezione.

1.2.2 Accrescimento del valore economico delle foreste - PSR - Veneto

Anagrafica Misura
Regione: 
Veneto
Strumento agevolativo: 
PSR
Fondo strutturale: 
FEASR
Asse prioritario: 
Asse 1 – Miglioramento della competitività del settore agricolo e forestale
Azione: 
3)Investimenti per prima lavorazione del legname
Fonti: 
  • PSR Veneto 2007-2013
  • Deliberazione Giunta regionale n. 1699 del 07/08/2012.
Responsabile della Misura: 

Giovanni Carraro - Ivan Davide Orlando Tel: 041/279 5476.

Oggetto
Descrizione e finalità: 

Con la presente misura, oltre a porre le basi per migliorare l’accesso e le condizioni strutturali dei boschi produttivi, si intende migliorare le dotazioni delle imprese forestali e di quei proprietari che possono usufruire di una propria organizzazione lavorativa interna.
La misura si propone inoltre di valorizzare la biomassa forestale risultante dalle cure colturali dei suddetti boschi attraverso l’incentivazione di interventi selvicolturali e di investimenti dotazionali in grado di attivare/sviluppare filiere corte “bosco-legnoenergia” e di contribuire quindi alla produzione e all’utilizzo di energia proveniente da fonti rinnovabili.

Gli obiettivi prioritari sono:

  • aumentare la redditività dei boschi;
  • aumentare le capacità produttive delle imprese forestali e dei proprietari forestali;
  • promuovere il risparmio energetico e le energie rinnovabili garantendo al contempo elevati standard di sicurezza attraverso:
  1. il miglioramento dell’accessibilità ai boschi con vocazione produttiva;
  2. l’incremento della stabilità bioecologica e della produttività dei boschi pianificati a preminente funzione produttiva e la valorizzazione della biomassa forestale risultante dagli interventi di miglioramento boschivo;
  3. il miglioramento delle attrezzature di taglio, allestimento, esbosco e per il trattamento della biomassa legnosa delle imprese forestali e dei proprietari.
     
Interventi ammissibili: 

Azione 3: Investimenti per prima lavorazione del legname

  • acquisto di attrezzature per taglio, allestimento, esbosco e creazione di piazzali di deposito del legname per l’accumulo temporaneo all’imposto, acquisto di macchinari finalizzati al trattamento della biomassa forestale per usi energetici in bosco.
Destinazione
Destinatari: 

Proprietari e detentori di boschivi singoli o associati e le imprese forestali collegate ai proprietari stessi da significativi contratti di utilizzazione o gestione boschiva

Le imprese forestali devono dimostrare di avere un fatturato annuo, prevalentemente di natura forestale, di almeno 30.000,00 € con riferimento al valore di almeno 1 anno negli ultimi 3 anni.

Le imprese forestali devono essere dotate di patentino di idoneità forestale e dimostrare di possedere accordi di gestione o contratti di vendita (Capitolato Tecnico di cui alla DGR 69/97), in corso di validità, con proprietari boschivi, ad esclusione del demanio pubblico; la presenza di detti accordi di gestione deve essere mantenuta in corso di validità per almeno 4 anni.

Aree territoriali di riferimento: 

Intero territorio regionale con riferimento alle sole superfici a prevalente funzione produttiva.

Comparti: 
10. Forestale
10.1 Arboricoltura da legno
Investimenti e contributo
Spese ammissibili: 

Le spese ammissibili riguardano:

  • acquisto di attrezzature per il taglio, allestimento, esbosco;
  • creazione di piazzali di deposito del legname per l’accumulo temporaneo all’imposto;
  • acquisto di macchinari finalizzati al trattamento della biomassa forestale per usi energetici in bosco;
  • realizzazione delle piattaforme logistiche di piccola scala, compresi i macchinari per la raccolta e il trattamento della biomassa forestale ad uso energetico;
  • acquisto dei macchinari addetti esclusivamente al trasporto del legname fuori foresta, limitatamente al materiale trasportato per conto proprio;
  • costi generali connessi alle spese di progettazione di opere, alla direzione lavori.

Soglie minime e massimali di spesa

Acquisto macchinari o realizzazione di opere (specialistiche e innovative):

  • spesa minima ammissibile: € 30.000,00
  • spesa massima ammissibile: € 400.000,00

Acquisto macchinari o realizzazione di opere:

  • spesa minima ammissibile: € 30.000,00ù
  • spesa massima ammissibile: € 500.000,00

Esclusioni e limitazioni :

  • acquisto di impianti utili allo sfruttamento della biomassa forestale (es: impianti/caldaie a biomassa).
Intensità dell'aiuto: 
  • 40% contributo base
  • 50% per apparecchiature specialistiche e innovative.

Verrà concesso un incremento del 10% della spesa ammessa nei seguenti casi:

  • approccio di filiera nell’ambito di un PIF il cui obiettivo è la raccolta/trasformazione della biomassa forestale;
  • domande singole dell' azione 3 relative a imprese che realizzano investimenti utili alla raccolta e lavorazione della biomassa a fini energetici.