Cerca un finanziamento

You don't have Javascript enabled. Hover for more information! But don't worry: you can still use this web site! You have two options:
  • attiva Javascript nel tuo browser e ricarica la pagina per una miglior funzionamento.
  • clicca il tasto Aggiorna quando devi aggiornare la tendina di selezione.
You don't have Javascript enabled. Hover for more information! But don't worry: you can still use this web site! You have two options:
  • attiva Javascript nel tuo browser e ricarica la pagina per una miglior funzionamento.
  • clicca il tasto Aggiorna quando devi aggiornare la tendina di selezione.

2.2.7 Sostegno agli investimenti non produttivi nel settore forestale - PSR - Veneto

Anagrafica Misura
Regione: 
Veneto
Strumento agevolativo: 
PSR
Fondo strutturale: 
FEASR
Asse prioritario: 
Asse 2 - Miglioramento dell’ambiente e dello spazio rurale
Fonti: 
  • PSR Veneto 2007-2013
  • Deliberazione Giunta regionale n. 1699 del 07/08/2012.
Responsabile della Misura: 

Giovanni Carraro ; Ivan Davide Orlando  Tel: 041 279 5476

Oggetto
Descrizione e finalità: 

La misura mira al raggiungumento dei seguenti obiettivi operativi:

  • aumentare la resistenza dei boschi agli stress abiotici generati dai cambiamenti climatici e consentirne il miglioramento della relativa stabilità ecologica ovvero il potenziamento della stabilità meccanica individuale e del
  • popolamento (riduzione della suscettività a schianti/stroncamenti da neve o vento);
  • tutelare e valorizzare gli ecosistemi forestali attraverso la realizzazione/ripristino di biotopi forestali in grado di aumentare la biodiversità presente;
  • garantire la manutenzione ambientale e lo sviluppo dei servizi finalizzati a migliorare la fruibilità e l’uso multifunzionale delle risorse forestali
     
Interventi ammissibili: 

Azione 1: Mitigazione degli effetti negativi dei cambiamenti climatici sulle foreste

  • interventi selvicolturali in grado di favorire la conversione dei boschi con funzione protettiva e ambientale a tipi forestali più resistenti agli effetti negativi dei cambiamenti climatici;
  • determinazione di un maggiore sviluppo dell’apparato radicale e dell’incremento diametrico con conseguente diminuzione del rapporto di snellezza (altezza/diametro) e maggiore stabilità meccanica dell’albero;
  • aumento della polistratificazione del popolamento (passaggi da struttura monoplana a biplana/multiplana) e la relativa resistenza agli schianti da vento.

Azione 2: Conservazione e incremento della biodiversità.

  • realizzazione/ripristino di biotopi forestali al fine di conservare e incrementare le specie animali e vegetali autoctone all’interno dei soprassuoli forestali.

Azione 3 - Miglioramenti paesaggistico-ambientali

  • miglioramento delle aree boschive e delle riserve forestali a fini ambientali, di pubblica utilità, paesaggistica;
  • realizzazione, ripristino e manutenzione di sentieri e percorsi didattici -compresi punti d’informazione e di osservazione della fauna-, di aree di sosta, di giardini botanici e degli alberi monumentali, di siepi perimetrali, in prossimità dei due lati maggiori della piantagione, costituita da specie arbustive autoctone.

 

Destinazione
Destinatari: 

Soggetti pubblici e privati con specifiche competenze in materia.

Aree territoriali di riferimento: 

Intero territorio regionale.

Comparti: 
14. Interventi agroforestali non produttivi
Investimenti e contributo
Spese ammissibili: 

Le spese ammissibili riguardano:

Azione 1

  • avviamento ad alto fusto di cedui invecchiati;
  • sfolli in giovani impianti e riceppatura nei boschi cedui degradati;
  • diradamenti in fustaie a densità colma;
  • disetaneizzazione di fustaie coetanee.
  • costi generali connessi alle spese di progettazione di opere e alla direzione lavori.

Azione 2

  • ricostituzione di aree aperte all’interno del bosco al fine di aumentare la variabilità spaziale e la biodiversità (creazione di spazi ecotonali);
  • realizzazione, ripristino e mantenimento di stagni, laghetti torbiere all’interno delle superfici forestali;
  • rinaturalizzazione delle fustaie e dei cedui (es: deconiferamento in zone collinari e di pianura, eliminazione abete rosso nei cedui in zone montane).
  • costi generali connessi alle spese di progettazione di opere e alla direzione lavori.

Azione 3

  • sentieristica e percorsi didattici;
  • confinazione, recinzioni, staccionate rustiche e tabellazione delle riserve forestali o di altre aree di interesse naturalistico;
  • punti di informazione e di osservazione della fauna selvatica e le aree di sosta;
  • giardini botanici con finalità didattiche ed ambientali;
  • alberi monumentali e le rispettive aree di pertinenza;
  • siepi perimetrali sui due lati maggiori delle piantagioni di pioppo.
  • costi generali per le spese di progettazione di opere e direzione lavori.

Soglie e massimali di spesa

  • Spesa minima ammissibile: € 8.000,00
  • Spesa massima ammissibile: € 100.000,00
Intensità dell'aiuto: 

L'intensità dell'aiuto è pari a:

  • 85% della spesa ammissibile.