Cerca un finanziamento

You don't have Javascript enabled. Hover for more information! But don't worry: you can still use this web site! You have two options:
  • attiva Javascript nel tuo browser e ricarica la pagina per una miglior funzionamento.
  • clicca il tasto Aggiorna quando devi aggiornare la tendina di selezione.
You don't have Javascript enabled. Hover for more information! But don't worry: you can still use this web site! You have two options:
  • attiva Javascript nel tuo browser e ricarica la pagina per una miglior funzionamento.
  • clicca il tasto Aggiorna quando devi aggiornare la tendina di selezione.

1.2.1 Ammodernamento delle aziende agricole - PSR - Molise

Anagrafica Misura
Regione: 
Molise
Strumento agevolativo: 
PSR
Fondo strutturale: 
FEASR
Asse prioritario: 
Asse 1 – Miglioramento della competitività del settore agricolo e forestale
Fonti: 

Modalità attuativa Settembre 2012 (PSR  VII^ Versione ).

Responsabile della Misura: 

MASTRONARDI EMIDIO VITTORIO

Oggetto
Descrizione e finalità: 

La misura è finalizzata all’ammodernamento delle aziende agricole con lo scopo di
migliorarne la competitività e il rendimento globale, in termini di miglioramento sia del
rendimento economico, sia della qualità delle produzioni, della sostenibilità
ambientale e della situazione aziendale in termini di sicurezza sul lavoro e di igiene e
benessere degli animali.
Essa, inoltre, contribuisce indirettamente:

  • All’ obiettivo specifico “Tutela qualitativa e quantitativa delle risorse idriche superficiali e profonde”, in relazione al sostegno degli investimenti fondiari a favore della realizzazione ed al miglioramento delle sistemazioni idraulico-agrarie in azienda, nonché al sostegno a favore di una razionalizzazione dell’uso delle risorse idriche nei processi produttivi agricoli.
  • All’obiettivo specifico “Riduzione dei gas serra”, in relazione alla possibilità di effettuare investimenti mirati alla produzione di energia rinnovabile.
     
Interventi ammissibili: 

Sono ammissibili a sostegno le spese per investimenti materiali di tipo immobiliare e
mobiliare quali:

  • costruzione e ristrutturazione di immobili;
  • acquisto di impianti, macchinari, attrezzature;

Sono ammissibili a sostegno le spese per investimenti immateriali connessi
direttamente agli investimenti di cui al punto precedente

La quota complessiva delle spese per investimenti immateriali, comprensiva anche
delle spese generali (massimo 12%), non può superare il 25% dell’intero investimento.

Il sostegno della presente misura è concesso per le tipologie di investimento
materiale di seguito indicate:

  • investimenti di edilizia rurale
  • acquisto di impianti, macchinari ed attrezzature (comprese le attrezzature per i punti vendita aziendali) per razionalizzare i processi di produzione aziendali limitatamente alle sole produzioni agricole rientrati nell’allegato 1
  • Investimenti di natura fondiaria, interventi di miglioramento degli impianti arborei, mediante la riconversione colturale/varietale, interventi per il miglioramento dei pascoli e prati-pascoli
  • Investimenti in strutture di protezione delle coltivazioni anche serricoli solo se ad alto contenuto innovativo ed a basso impatto ambientale ed energetico
  • Investimenti per la realizzazione di impianti di stoccaggio e prima lavorazione, per produzioni che rientrano in sistemi di qualità certificati
  • Investimenti in strutture per miglioramento delle condizioni di igiene e
    benessere degli animali oltre le normative esistenti
  • Sviluppo di energie rinnovabili
Destinazione
Destinatari: 
  • Imprenditori agricoli professionali singoli o associati
  • Le società di persone, società cooperative , società di capitale
  • Giovani agricoltori
     
Aree territoriali di riferimento: 

Tutto il territorio regionale.

Comparti: 
1. Seminativi
2. Riso e cereali minori
3. Barbabietola
5. Ortofrutta
6. Zootecnia
7. Olivicoltura
8. Viticoltura
9. Apicoltura
10. Forestale
10.3 Produzioni forestali per la produzione di energia
11. Florovivaismo
13. Energie rinnovabili
15. Altre produzioni comprese nell'Allegato I del Trattato
Investimenti e contributo
Spese ammissibili: 

Spese materiali

  • Investimenti di natura edilizia
  • Acquisto di impianti macchine e attrezzature
  • Investimenti di natura fondiaria
  • Investimenti in strutture di protezione delle coltivazioni
  • Investimenti per la realizzazione di impianti di stoccaggio di prima lavorazione
  • Investimenti in strutture per il miglioramento delle condizioni di igiene e benessere degli animali
  • Sviluppo di energie rinnovabili


Spese immateriali.

  • Spese propedeutiche all’ introduzione di sistemi di gestione per la qualità e la tracciabilità
  • Acquisto di brevetti e licenze e acquisto di softwar

Escusioni e limitazioni

Sono esclusi

  • Investimenti di semplice sostituzione
  • Investimenti su fabbricati ad uso abitativo
  • Per l auto produzione di energia sono ammessi investimenti per impianti di potenza non superiori ad 1 Megawatt
  • Nel caso di ricorso a contratti di leasing con vingolo di acquisto :

         costi connessi al contratto di lesaing qauli il margine del locatore
         costi di rifinanziamento
         costi indiretti ed assicurativi

Soglie e massimali di spesa

  • Il volume massimo di investimento per azienda, I.V.A. esclusa, è di 180.000 EURO, mentre, per le forme cooperative ed associative, il volume massimo è di 250.000 EURO.
  • In presenza di attivazione di unità lavorative aggiuntive il volume del massimale degli investimenti è incrementabile di ulteriori 90.000 EURO per ULU e comunque fino ad un massimo di 500.000 EURO.
  • Non saranno presi in considerazione piani di interventi aziendali, I.V.A. esclusa, inferiori a 20.000 EURO per azienda.
  • Nel caso di investimenti, inseriti in programmi di filiera, o altri strumenti di programmazione che prevedono progettazioni integrate, il volume massimo degli investimenti è di 2.500.000 EURO nelle forme associative;per le altre è di 1.000.000 di EURO
  • L' acquisto di terreni è ammesso nella misura massima del 10 %
  • La quota complessiva delle spese per investimenti immateriali, comprensiva anche delle spese generali (massimo 12%), non può superare il 25% dell’intero investimento.
Intensità dell'aiuto: 

60 % delle spese ammissibili, aiuto destinato a giovani agricoltori al primo insediamento in zone:

  • Montane
  • Caratterizzate da svantaggi naturali diverse dalle zone montane
  • Natura 2000; tutela delle risorse idriche

50 % delle spese ammissibili aiuto destinato agli agricoltori nelle zone

  • Montane
  • Caratterizzate da svantaggi naturali diverse dalle zone montane
  • Natura 2000; tutela delle risorse idriche

Aiuto destinato a giovani agricoltori al primo insediamento nelle altre zone: 50 % delle spese ammissibili

Aiuto destinato agli agricoltori nelle altre zone: 40% delle spese ammissibili.

L‟aiuto sarà erogato come contributo in contro capitale e in conto interessi