Cerca un finanziamento

You don't have Javascript enabled. Hover for more information! But don't worry: you can still use this web site! You have two options:
  • attiva Javascript nel tuo browser e ricarica la pagina per una miglior funzionamento.
  • clicca il tasto Aggiorna quando devi aggiornare la tendina di selezione.
You don't have Javascript enabled. Hover for more information! But don't worry: you can still use this web site! You have two options:
  • attiva Javascript nel tuo browser e ricarica la pagina per una miglior funzionamento.
  • clicca il tasto Aggiorna quando devi aggiornare la tendina di selezione.

1.2.3 Accrescimento del valore aggiunto dei prodotti agricoli e forestali - PSR - Friuli-Venezia Giulia

Anagrafica Misura
Regione: 
Friuli-Venezia Giulia
Strumento agevolativo: 
PSR
Fondo strutturale: 
FEASR
Asse prioritario: 
Asse 1 – Miglioramento della competitività del settore agricolo e forestale
Azione: 
2 - Accrescimento del valore aggiunto dei prodotti forestali
Fonti: 
  • Programma di Sviluppo Rurale 2007 - 2013 della Regione autonoma Friuli Venezia Giulia
  • Versione 6 Ottobre 2012.
Responsabile della Misura: 

Servizio gestione forestale e produzione legnosa: s.gestioneforestale.agrifor@regione.fvg.it

Oggetto
Descrizione e finalità: 

La misura mira a consentire l’ammodernamento tecnologico, l’aumento della produttività e l’incremento dell’uso del legname certificato per una gestione forestale sostenibile delle foreste.

Le finalità e gli obiettivi sono :

  • migliorare la produttività e redditività delle microimprese che operano nella filiera foresta-legno;
  • promuovere modalità di utilizzazione con impatti ambientali compatibili con la conservazione dell’ecosistema forestale;
  • aumentare la sicurezza degli operatori forestali e degli addetti alla trasformazione del legno;
  • favorire il recupero e l’impiego delle biomasse forestali per fini energetici;
  • valorizzare l’impiego del legname certificato per una gestione forestale sostenibile.
Interventi ammissibili: 
Intervento 1: ammodernamento dei macchinari

Intervento 2: realizzazione di strutture legate agli interventi selvicolturali quali rimesse, magazzini, piazzali di stoccaggio esterni alla foresta, infrastrutture per il trattamento e stagionatura del legname.

Intervento 3: realizzazione di piccoli impianti che consentono l’impiego di biomasse forestali ai fini energetici.

Destinazione
Destinatari: 
  • Micro imprese forestali
  • Micro imprese che svolgono attività di commercializzazione e trasformazione di prodotti legnosi
     
Aree territoriali di riferimento: 

Zone svantaggiate, appartenenti alle zone C (aree rurali intermedie) e D (aree con problemi complessivi di sviluppo).

Comparti: 
10. Forestale
10.1 Arboricoltura da legno
10.2 Silvicoltura
10.3 Produzioni forestali per la produzione di energia
Investimenti e contributo
Spese ammissibili: 

Esclusioni e limitazioni

Investimenti non ammissibili: acquisto di terreni

Soglie e massimali di spesa

  • L’importo ammissibile delle spese generali, comprese quelle per la redazione del piano di impresa o per l’ottenimento e/o mantenimento della certificazione della catena di custodia, non può superare il 12%dell’importo degli interventi ammessi.

 

Intensità dell'aiuto: 

Aiuto massimo

Per gli interventi 1 e 2 l’aiuto non può superare i 200.000 €.

Per l’intervento 3 l’aiuto non può superare i 200.000 €.

Aiuto minimo

Per gli interventi 1 e 2 l’aiuto non può essere inferiore a 5.000
Per l’intervento 3 l’aiuto non può essere inferiore a 7.000 €.

 

 

Intensità di aiuto

L’aiuto è concesso fino ai limiti massimi stabiliti secondo le seguenti intensità di aiuto:

  • approccio singolo 30 %
  • approccio collettivo 35 %
  • approccio integrato 40 %

I contributi sono erogati in conto capitale a titolo “de minimis” di cui al regolamento (CE) n. 1998/2006 del 15/12/2006