Cerca un finanziamento

You don't have Javascript enabled. Hover for more information! But don't worry: you can still use this web site! You have two options:
  • attiva Javascript nel tuo browser e ricarica la pagina per una miglior funzionamento.
  • clicca il tasto Aggiorna quando devi aggiornare la tendina di selezione.
You don't have Javascript enabled. Hover for more information! But don't worry: you can still use this web site! You have two options:
  • attiva Javascript nel tuo browser e ricarica la pagina per una miglior funzionamento.
  • clicca il tasto Aggiorna quando devi aggiornare la tendina di selezione.

1.2.4 Cooperazione per lo sviluppo di nuovi prodotti processi e tecnologie nel settore agricolo, alimentare e forestale - PSR - Lazio

Anagrafica Misura
Regione: 
Lazio
Strumento agevolativo: 
PSR
Fondo strutturale: 
FEASR
Asse prioritario: 
Asse 1 – Miglioramento della competitività del settore agricolo e forestale
Fonti: 

PSR Lazio - Versione Ottobre 2012

Oggetto
Descrizione e finalità: 

Obiettivo della misura è incentivare la collaborazione tra produttori primari, imprese di trasformazione, operatori commerciali, strutture operanti nell’ambito della ricerca e della sperimentazione, per individuare e sviluppare percorsi innovativi da attuare lungo le filiere produttive e favorire il trasferimento delle conoscenze.
Si intende stimolare l’instaurazione di rapporti di cooperazione, funzionali alla creazione di modelli organizzativi basati su sistemi di reti di aziende, per lo sviluppo di iniziative volte ad incrementare il valore delle produzioni, ad aumentare la redditività dei prodotti e dei servizi, a creare nuovi sbocchi di mercato ricorrendo ad innovazioni di processo e di prodotto.

Gli obiettivi specifici che si intendono perseguire sono i seguenti:

  • incrementare il valore aggiunto dei prodotti a agroalimentari e forestali e la competitività del settore agricolo-forestale;
  • creare una maggiore integrazione all’interno degli operatori delle filiere produttive;
  • garantire una maggiore remunerazione per i produttori agricoli di base
  • aumentare le produzioni di qualità, tipiche e biologiche;
  • migliorare i processi logistici e organizzativi arrivando alla costituzione di forme societarie o alla definizione di forme contrattuali che comportino una collaborazione economica tra soggetti diversi della filiera sia nel settore agricolo, alimentare e forestale;
  • promuovere la diffusione di nuovi prodotti e nuovi processi di produzione;
  • migliorare il livello di professionalità degli operatori;

La misura può essere attivata esclusivamente nell’ambito della Progettazione Integrata.
 

Interventi ammissibili: 

La misura incentiva la collaborazione e la cooperazione tra i produttori primari, le imprese di trasformazione e commercializzazione, le imprese di servizio e gli operatori commerciali, con gli organismi pubblici e privati impegnati nella ricerca e sperimentazione, per la realizzazione di progetti integrati per lo sviluppo di nuovi prodotti, nuovi processi e di nuove tecnologie nel settore agricolo, alimentare e forestale.

La iniziative attivate nell’ambito della misura dovranno essere volte a:

  • favorire la nuova costituzione od il rafforzamento delle forme associative tra soggetti diversi della filiera per permettere lo sviluppo di nuovi prodotti per creare nuovi sbocchi di mercato, di nuovi processi per l’introduzione si sistemi di lavoro innovativi volti a migliorare l’organizzazione delle attività delle produzione e dei mercati per nuove tecnologie, nell’ambito della sperimentazione di nuove macchine e attrezzature
  • promuovere la cooperazione tra produttori agricoli primari, industrie di lavorazione e parti terze, attraverso la realizzazione di progetti integrati che favoriscono l’aggregazione tra imprese che operano lungo al filiera ed il mondo della ricerca.

Il sostegno è concesso esclusivamente per operazioni preliminari, quali la progettazione, lo sviluppo, anche attraverso la realizzazione di iniziative pilota, ed il collaudo di prodotti, processi e tecnologie, nonché investimenti materiali ed immateriali, connessi alla cooperazione precedenti all’uso commerciale dei nuovi prodotti, nuovi processi e nuove tecnologie.
Per operazioni preliminari si intendono quelle precedenti l’uso commerciale del prodotto, del processo o della tecnologia.
 

Destinazione
Destinatari: 

Associazioni Temporanee di Imprese, Organismi di gestione della filiera o dei distretti costituiti secondo quanto previsto dalle specifiche normative della regione o altre forme giuridico-socierario costituite da:

  • due o più soggetti che operano nella filiera o nel distretto ed in particolare da imprenditori agricoli e forestali, singoli o associati, imprese od Organizzazioni dei produttori operanti nella trasformazione e commercializzazione dei prodotti agricoli e forestali, imprese di servizio e gli operatori commerciali
  • soggetti pubblici e privati appartenenti al mondo della ricerca e della sperimentazione.

Le iniziative finanziate dovranno coinvolgere almeno due soggetti e tra questi:

  • Imprenditori agricoli o impresa di trasformazione e/o commercializzazione, singoli o associati
  • Organismo pubblico o privato appartenente al mondo della ricerca e sperimentazione

La partecipazione degli imprenditori agricoli è obbligatoria.

Aree territoriali di riferimento: 

Intero territorio regionale.

Comparti: 
1. Seminativi
1.1 Cereali (escluso riso)
1.2 Oleoprotaginose
1.3 Sementi
4. Tabacco
5. Ortofrutta
6. Zootecnia
6.1 Lattiero-caseario
6.1.2 Bufalino
6.2 Carni
6.2.1 Bovino
6.2.2 Suino
6.2.4 Ovicaprino
6.2.5 Avicunicolo
6.2.6 Selvaggina e allevamenti minori (struzzo, lumache,...)
6.3 Uova
7. Olivicoltura
8. Viticoltura
10. Forestale
10.1 Arboricoltura da legno
10.3 Produzioni forestali per la produzione di energia
10.4 Piante tartufigene
11. Florovivaismo
15. Altre produzioni comprese nell'Allegato I del Trattato
Comparto speciale: 
Funghi, frutti piccoli, ortoflorovivaismo.
Investimenti e contributo
Spese ammissibili: 

Investimenti materiali e immateriali

  1. spese la realizzazione, l’acquisto o l’affitto di macchine ed attrezzature tecnico-scientifiche, ivi compreso il materiale informatico (software e hardware)
  2. consulenze esterne qualificate e formazione del personale
  3. investimenti per la realizzazione di progetti pilota e prototipi
  4. studi di fattibilità, studi preparatori e progettazione
  5. costi generali ivi incluso l’acquisto di brevetti e licenze
  6. spese per la diffusione dei risultati del progetto, materiali di consumo
  7. spese per la costituzione dell’organismo di cooperazione

Esclusioni e limitazioni
Non sono finanziabili attività di ricerca.

Intensità dell'aiuto: 

Contributo in conto capitale

  • 70% delle spese ammissibili

Contributo in conto interessi su mutui concessi da Istituti di Credito

Importo massimo di contributo per progetto: 150.000 euro

Contributo soggetto al regime de minimis limitatamente a progetti relativi a prodotti non compresi nell'Allegato I.