Cerca un finanziamento

You don't have Javascript enabled. Hover for more information! But don't worry: you can still use this web site! You have two options:
  • attiva Javascript nel tuo browser e ricarica la pagina per una miglior funzionamento.
  • clicca il tasto Aggiorna quando devi aggiornare la tendina di selezione.
You don't have Javascript enabled. Hover for more information! But don't worry: you can still use this web site! You have two options:
  • attiva Javascript nel tuo browser e ricarica la pagina per una miglior funzionamento.
  • clicca il tasto Aggiorna quando devi aggiornare la tendina di selezione.

2.2.7 Sostegno agli investimenti non produttivi nel settore forestale - PSR - Calabria

Anagrafica Misura
Regione: 
Calabria
Strumento agevolativo: 
PSR
Fondo strutturale: 
FEASR
Asse prioritario: 
Asse 2 - Miglioramento dell’ambiente e dello spazio rurale
Fonti: 

PSR Calabria Vers. Dicembre 2012.

Responsabile della Misura: 

Pittore Adriana

  • Tel: 0961/853041.
Oggetto
Descrizione e finalità: 

La misura mira a tutelare le risorse naturali e la biodiversità e contrastare i fenomeni di degrado del suolo.
realizzando opere di pubblica utilità (consistenti in beni non commerciabili oppure servizi di manutenzione ambientale) non vantaggiose dal punto di vista economico privato, ma che comportano:

  • una gestione migliorativa del territorio;
  • una migliore fruibilità dello stesso.
     
Interventi ammissibili: 

Gli interventi ammissibili riguardano
Azione 1: Investimenti conservativi del territorio forestale ispirati all’ingegneria naturalistica, dando la preferenza ad interventi a gravità od a secco. In particolare:

  • sistemazione dei versanti instabili;
  • regimazione dei corsi d’acqua;
  • manutenzione della vegetazione riparia.

Azione 2: Realizzazione, ripristino e manutenzione della sentieristica e della viabilità minore forestale (secondo i principi dell’ingegneria naturalistica), dei percorsi didattici ,nonché interventi per la confinazione, le recinzioni, le staccionate rustiche e la tabellazione delle riserve forestali o di altre aree forestali di interesse naturalistico e la realizzazione, ripristino e manutenzione di punti di informazione, di osservazione della fauna, di aree di sosta, di giardini botanici.

Le azioni si riferiscono ai boschi con finalità non produttiva.

 

Destinazione
Destinatari: 

Imprenditori forestali singoli ed associati, altri soggetti pubblici e privati conduttori di azienda.
Il beneficiario deve detenere il titolo di conduzione sulla superficie oggetto dell’intervento.

Aree territoriali di riferimento: 

Intero territorio regionale, con priorità per le superfici forestali appartenenti alla Rete Natura 2000 e per le superfici che ricadono nelle aree agricole e forestali ad elevato valore naturalistico.

Rete Natura 2000

Comparti: 
14. Interventi agroforestali non produttivi
Investimenti e contributo
Spese ammissibili: 

Spese ammissibili riguardano:

  • sistemazione dei versanti instabili;
  • la regimazione dei corsi d’acqua;
  • la manutenzione della vegetazione riparia;
  • realizzazione, ripristino e manutenzione della sentieristica e della viabilità minore forestale e dei percorsi didattici;
  • interventi per la confinazione, le recinzioni, le staccionate rustiche;
  • interventi per la tabellazione delle riserve forestali o di altre aree forestali di interesse naturalistico;
  • realizzazione, ripristino e manutenziane di punti di informazione, di osservazione della fauna, di aree di sosta e di giardini botanici.

Le spese ammissibili sono quelle sostenute per la realizzazione degli interventi previsti dal progetto
esecutivo, redatto sulla base dei prezzi contenuti nell’”Elenco regionale prezzi per opere forestali”
vigente. Sono comprese le spese sostenute dal beneficiario per lavori, acquisti, spese generali e
progettazione necessarie alla corretta esecuzione dell’intervento.

Esclusioni e limitazioni

  • interventi di manutenzione
     
Intensità dell'aiuto: 

L'intensità dell'aiuto è pari al:

  • 100% della spesa ammissibile per i progetti ricadenti nelle aree forestali di proprietà pubblica;
  • 80% della spesa ammissibile per i progetti ricadenti nelle aree di proprietà privata.