Cerca un finanziamento

You don't have Javascript enabled. Hover for more information! But don't worry: you can still use this web site! You have two options:
  • attiva Javascript nel tuo browser e ricarica la pagina per una miglior funzionamento.
  • clicca il tasto Aggiorna quando devi aggiornare la tendina di selezione.
You don't have Javascript enabled. Hover for more information! But don't worry: you can still use this web site! You have two options:
  • attiva Javascript nel tuo browser e ricarica la pagina per una miglior funzionamento.
  • clicca il tasto Aggiorna quando devi aggiornare la tendina di selezione.

1.2.4 Cooperazione per lo sviluppo di nuovi prodotti processi e tecnologie nel settore agricolo, alimentare e forestale - PSR - Puglia

Anagrafica Misura
Regione: 
Puglia
Strumento agevolativo: 
PSR
Fondo strutturale: 
FEASR
Asse prioritario: 
Asse 1 – Miglioramento della competitività del settore agricolo e forestale
Fonti: 

PSR Puglia - Versione Novembre 2012

Responsabile della Misura: 

Dott. MAIZZA Francesco
Sede: Lungomare Nazario Sauro, 45/47 - 70122 BARI
Telefono: 080/5405238
Fax:
Email: f.maizza@regione.puglia.it

Oggetto
Descrizione e finalità: 

La misura punta a sostenere lo sviluppo di nuovi prodotti agricoli, alimentari, forestali e Bioenergetici e a rafforzare il grado di integrazione delle filiere agroalimentari e forestale in un’ottica di più specifico orientamento al mercato. Tutto ciò da realizzare attraverso una maggiore collaborazione tra strutture di ricerca e sviluppo e imprese.
La misura persegue i seguenti obiettivi:

  • promuovere lo sviluppo di nuovi prodotti, processi e tecnologie;
  • aumentare il livello di integrazione tra gli operatori della filiera;
  • promuovere il miglioramento dei sistemi di gestione e di logistica precompetitivi della fase organizzativa-commerciale;
  • promuovere le innovazioni tese alla migliore concentrazione del prodotto e della sua programmazione al fine di meglio rispondere alle richieste del mercato;
  • promuovere le innovazioni tese a salvaguardare le risorse naturali, il paesaggio e a migliorare gli impatti ambientali.
Interventi ammissibili: 

La misura prevede la concessione di un sostegno per la cooperazione tra le imprese del settore agricolo, alimentare,forestale e delle bioenergie e soggetti terzi, non avviata prima della domanda di aiuto, al fine di promuovere progetti di sviluppo precompetitivo, intendendo con ciò la concretizzazione dei risultati delle attività di ricerca in un piano, un progetto o un disegno relativo a nuovi prodotti, processi produttivi nuovi, modificati, migliorati, nella fase precedente alla immissione sul mercato, compresa la creazione di prototipi.

Per i progetti di cooperazione riguardanti il settore agricolo dovranno essere presi in considerazione i prodotti di cui all’allegato I del Trattato (ossia i prodotti agricoli oggetto della Politica Agricola Comune). Per i prodotti non rientranti nell’allegato (settore alimentare e filiera delle bioenergie) e i prodotti silvicoli, il sostegno sarà erogato in applicazione del Regolamento CE sul de minimis n. 1998/06 della Commissione (Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea L 379 del 28/12/2006).
 

Destinazione
Destinatari: 
  • Aziende che svolgono attività di produzione e/o commercializzazione e/o trasformazione dei prodotti agricoli, alimentari e forestali;
  • Aziende che operano nella filiera bio-energetica;
  • Organismi e/o enti di ricerca

Tali soggetti devono costituirsi in Associazioni Temporanee di Impresa o in Associazioni Temporanee di Scopo (ATI/ATS).
I produttori di base e gli organismi e/o enti di ricerca devono essere obbligatoriamente presenti nell’Associazione. Capofila dell’ATI/ATS non potrà essere l’organismo e/o ente di ricerca.
 

Aree territoriali di riferimento: 

Intero territorio regionale.

Comparti: 
1. Seminativi
2. Riso e cereali minori
3. Barbabietola
5. Ortofrutta
6. Zootecnia
7. Olivicoltura
8. Viticoltura
9. Apicoltura
10. Forestale
11. Florovivaismo
13. Energie rinnovabili
15. Altre produzioni comprese nell'Allegato I del Trattato
Investimenti e contributo
Spese ammissibili: 

Le tipologie di spese ammissibili sono, in dettaglio:

  • spese di costituzione dell’ATI/ATS, se specificatamente costituite per l'attuazione del progetto di cooperazione
  • stipula di contratti;
  • costi di progettazione per i nuovi prodotti e/o processi;
  • costi relativi a studi preparatori, analisi di mercato e di fattibilità;
  • spese di collaudo di nuovi prodotti/processi/tecnologie;
  • spese per l’utilizzo di brevetti e ricerche;acquisizione di know how;
  • acquisto di software;
  • costi relativi a test e prove, compresi costi di materiale a perdere;
  • costi inerenti la costruzione di prototipi.

Soglie e massimali:
Investimento massimo di 1.000.000 euro
 

Intensità dell'aiuto: 

E’ previsto un contributo in conto capitale:

  • 80% per i costi sostenuti da aziende;
  • 100% per i costi sostenuti da organismi e/o enti di ricerca

Per i prodotti dei settori non rientranti nel campo di applicazione dell'art. 36 del Trattato, il contributo è soggetto al regime “de minimis”.