Cerca un finanziamento

You don't have Javascript enabled. Hover for more information! But don't worry: you can still use this web site! You have two options:
  • attiva Javascript nel tuo browser e ricarica la pagina per una miglior funzionamento.
  • clicca il tasto Aggiorna quando devi aggiornare la tendina di selezione.
You don't have Javascript enabled. Hover for more information! But don't worry: you can still use this web site! You have two options:
  • attiva Javascript nel tuo browser e ricarica la pagina per una miglior funzionamento.
  • clicca il tasto Aggiorna quando devi aggiornare la tendina di selezione.

1.2.6 Ripristino del potenziale produttivo agricolo danneggiato da calamità naturali e introduzione di adeguate misure di prevenzione - PSR - Umbria

Anagrafica Misura
Regione: 
Umbria
Strumento agevolativo: 
PSR
Fondo strutturale: 
FEASR
Asse prioritario: 
Asse 1 – Miglioramento della competitività del settore agricolo e forestale
Fonti: 

Modalità attuative del 26/11/2012.

Responsabile della Misura: 

Dott. Giuliano Polenzani  -

  • Tel. 075 5045139
  • Mail:gpolenzani@regione.umbria.it
Oggetto
Descrizione e finalità: 

Gli obiettivi operativi previsti dalla presente misura sono volti a:

  • ripristinare le attività produttive delle imprese agricole e forestali danneggiate da calamità naturali (terremoti, valanghe, frane ed inondazioni) attraverso indennizzi per la ristrutturazione e/o ricostituzione degli investimenti materiali danneggiati (strutture e dotazioni aziendali);
  • ricostituire funzionalmente le infrastrutture rurali danneggiate da calamità naturali (terremoti, valanghe, frane ed inondazioni) attraverso indennizzi per la ristrutturazione e/o ricostituzione delle infrastrutture materiali danneggiate;
  • prevenire e ridurre gli effetti negativi delle calamità naturali sul potenziale produttivo agricolo, considerati sulla base degli eventi calamitosi verificatesi nell‟ultimo decennio.
Interventi ammissibili: 

Azione a): Interventi per favorire la ripresa dell’attività produttiva a seguito di calamità naturali
Compensare i danni a strutture (es.ai fabbricati), dotazioni (macchine, attrezzature e bestiame) al servizio delle aziende agricole e forestali nonché alle infrastrutture rurali causati da calamità naturali riconosciute (terremoti, valanghe, frane ed inondazioni).

Destinazione
Destinatari: 

Imprenditori agricoli, singoli e associati, ai sensi dell‟art. 2135 del codice civile, per quanto riguarda i danni arrecati alle strutture e dotazioni aziendali capitale fisico presente nelle aziende agricole o gli interventi di protezione consolidamento delle medesime strutture.

Aree territoriali di riferimento: 

Intero territorio regionale delimitato dalla calamità naturale. 
La delimitazione è effettuata da appositi provvedimenti emanati dalle Autorità competenti a seconda del tipo e gravità dell‟evento calamitoso (Ordinanza del Sindaco, Decreto Presidente Giunta Regionale, Decreto Ministeriale, Ordinanza della Protezione civile della PCDM).

Comparti: 
1. Seminativi
2. Riso e cereali minori
4. Tabacco
5. Ortofrutta
6. Zootecnia
7. Olivicoltura
8. Viticoltura
9. Apicoltura
10. Forestale
11. Florovivaismo
12. Agriturismo e attività connesse (artigianato, fattorie didattiche, ....)
13. Energie rinnovabili
15. Altre produzioni comprese nell'Allegato I del Trattato
Investimenti e contributo
Spese ammissibili: 

Spese di investimento che prevedano opere di ripristino/ricostituzione delle strutture e dotazioni aziendali e infrastrutture rurali danneggiate da calamità naturali.

Intensità dell'aiuto: 

Fino al 100% del costo dell’investimento ammissibile.