Cerca un finanziamento

You don't have Javascript enabled. Hover for more information! But don't worry: you can still use this web site! You have two options:
  • attiva Javascript nel tuo browser e ricarica la pagina per una miglior funzionamento.
  • clicca il tasto Aggiorna quando devi aggiornare la tendina di selezione.
You don't have Javascript enabled. Hover for more information! But don't worry: you can still use this web site! You have two options:
  • attiva Javascript nel tuo browser e ricarica la pagina per una miglior funzionamento.
  • clicca il tasto Aggiorna quando devi aggiornare la tendina di selezione.

1.2.1 Ammodernamento delle aziende agricole - PSR - Umbria

Anagrafica Misura
Regione: 
Umbria
Strumento agevolativo: 
PSR
Fondo strutturale: 
FEASR
Asse prioritario: 
Asse 1 – Miglioramento della competitività del settore agricolo e forestale
Fonti: 

Modalità attuative del 26/11/2012.

Responsabile della Misura: 

Dott. Giuliano Polenzani:

  • Tel. 075 5045139
  • Mail:gpolenzani@regione.umbria.it
Oggetto
Descrizione e finalità: 

La Misura intende favorire il raggiungimento dei seguenti obiettivi operativi:

  • miglioramento del reddito degli agricoltori;
  • miglioramento delle condizioni di vita e di lavoro degli addetti;
  • sviluppo di nuove strategie d’impresa attraverso l’uso ottimale dei fattori di produzione, l’introduzione delle nuove tecnologie e dell’innovazione;
  • miglioramento dei processi di integrazione nell’ambito delle filiere e dei mercati;
  • ottimizzazione di un elemento centrale come le produzioni di qualità e di nicchia ovvero favorendo lo sviluppo dell’agricoltura biologica;
  • sviluppo di elementi di diversificazione con particolare riferimento alla introduzione diretta nel mercato delle produzioni agricole, anche trasformate in azienda, l’utilizzo di prodotti organici, le produzioni no-food e delle piante coltivate a fini energetici, tutti finalizzati anche al miglioramento della condizione ambientale;
  • sviluppo o il mantenimento dell’occupazione anche favorendo gli investimenti realizzati da giovani agricoltori, nonché l’aumento del livello di sicurezza degli addetti;
  • miglioramento delle condizioni di igiene e di benessere degli animali, di tutela dell’ambiente, di sicurezza sul lavoro, favorendo il processo di adeguamento delle relativedisposizioni normative;
  • orientamento a riconversioni e ristrutturazioni produttive in relazione alle esigenze del mercato (es. settore del tabacco).
  • miglioramento della competitività del settore lattiero caseario
Interventi ammissibili: 

La misura si svilupperà in una azione unica che intende promuovere gli investimenti che migliorano il livello di competitività delle imprese agricole in riferimento alle esigenze di ristrutturazione e di ammodernamento individuate al paragrafo 3.1.2 prioritariamente per i settori vitivinicolo, oleicolo, tabacchicolo, della carne, delle grandi colture e lattiero-caseario.
Per tali filiere sono sostenuti prioritariamente gli investimenti aziendali finalizzati alla riduzione dei costi, alla trasformazione e commercializzazione in azienda, al miglioramento qualitativo del prodotto ed all’innovazione.

 

Per garantire la necessaria demarcazione tra OCM e PSR viene stabilito:

 Ortofrutta
  • Per gli interventi a carattere strutturale realizzati dai singoli soci operanti in Umbria aderenti ad Organizzazioni di produttori , si prevede il finanziamento con le risorse del PSR per i progetti il cui volume di investimenti sia superiore a 100.000 Euro
  • Per gli investimenti a carattere strutturale relaizzati direttamente dalle OP/AOP, si prevede il finanziamento con le risorse del PSR per i progetti il cui volume di investimenti sia superiore a 1Meuro
  • Per gli investimenti a carattere strutturale realizzati da imprese ortofrutticole non aderenti alle Organizzazioni di produttori, si prevede il finaziamento con le risorse del PSR
viticoltura

Non sono ammessi dal P.S.R investimenti riguardante :

  • Ristrutturazione e riconvgersione dei vigneti

 

Apicoltura Non sono finanziati dal PSR progetti con una spesa inferiore a 30.000.00 €

 

 

Destinazione
Destinatari: 
  • Imprenditori agricoli, singoli e associati, ai sensi dell‟art. 2135 del C.C.
  • Giovani agricoltori.

Per quanto attiene il settore dell‟apicoltura, il sostegno è corrisposto anche alle imprese non titolari di terreni ma in possesso di regolare partita IVA e almeno 50 alveari.

Aree territoriali di riferimento: 

Intero territorio regionale.

Comparti: 
1. Seminativi
1.1 Cereali (escluso riso)
2. Riso e cereali minori
4. Tabacco
5. Ortofrutta
6. Zootecnia
6.1 Lattiero-caseario
6.2 Carni
6.2.1 Bovino
6.2.2 Suino
6.2.4 Ovicaprino
6.2.5 Avicunicolo
6.3 Uova
7. Olivicoltura
8. Viticoltura
9. Apicoltura
10. Forestale
13. Energie rinnovabili
15. Altre produzioni comprese nell'Allegato I del Trattato
Investimenti e contributo
Spese ammissibili: 

Investimenti materiali:

  • costruzione/acquisizione e ristrutturazione di fabbricati e impianti aziendali per la produzione, lavorazione/trasformazione, commercializzazione se in locali non separati;
  • realizzazione di impianti pluriennali specializzati e quelli per biomasse;
  • strutture per il miglioramento dell‟efficienza energetica e/o la sostituzione di combustibili fossili mediante la produzione dell‟energia a partire da fonti rinnovabili (biomasse agricole, biomasse forestali, solare, geotermico ed eolico) per utilizzazione aziendale e commisurata ai fabbisogni aziendali, limitatamente ad una potenza massima installabile di 1 MW elettrico;
  • realizzazione, adeguamento e razionalizzazione di strutture ed impianti per lo stoccaggio il trattamento e l‟uso dei rifiuti agricoli e reflui zootecnici, ivi incluso inclusi quelli per la produzione di “biogas” con impianti di digestione anaerobica delle deiezioni animali e delle biomasse agricole;
  • realizzazione di invasi aziendali di accumulo idrico e relativi impianti di distribuzione nonché riconversione di sistemi, impianti e tecnologie irrigue, tutti finalizzati al risparmio idrico e tutela delle falde;
  • miglioramenti e sistemazioni fondiarie finalizzate alla logistica aziendale e alla tutela del territorio ed alla prevenzione contro gli effetti negativi di eventi estremi connessi al clima;
  • acquisto dotazioni aziendali finalizzato alla riduzione dei costi, alla logistica aziendale, alla sicurezza sul lavoro, al risparmio energetico, alla sostenibilità ambientale, al miglioramento della qualità e all‟innovazione, alla trasformazione dei prodotti aziendali e alla salute dei consumatori.

Investimenti immateriali:

  • spese tecniche e generali per: consulenze, studi di fattibilità, progettazione, direzione lavori, prestazioni specialistiche e collaudi laddove previsti. spese per l‟ acqusizione della certificazione di prodotto e processo (ISO/UNI, ecc.); spese per la realizzazione di siti internet per la commercializzazione di prodotti e servizi aziendali; spese per l‟acquisto di brevetti e licenze.
  • Acqusizione della certificazione di prodotto e processo (ISO/UNI, ecc.);
  • Realizzazione di siti internet per la commercializzazione di prodotti e servizi aziendali;
  • Acquisto di brevetti e licenze.

Esclusioni e Limitazioni
Sono esclusi dal sostegno:

  • gli investimenti effettuati allo scopo di ottemperare a requisiti resi obbligatori da specifiche norme comunitarie.
  • le spese per l‟acquisto di terreno e di diritti di produzione agricola;
  • le spese per l‟acquisto di animali, piante annuali e loro messa a dimora;
  • i semplici investimenti di sostituzione;
  • impianti ed attrezzature usati.

Soglie e massimali di spesa

Investimenti immateriali: potranno essere riconosciuti fino ad un massimo del 25% del costo delle operazioni fermo restando il limite massimo del 12% per le spese tecniche e generali.

Intensità dell'aiuto: 

Contributo del 40%.
Aumento del 10% sul contributo per interventi in zone svantaggiate o montane.
Aumento del 10% di contributo per interventi svolti da giovani agricoltori.

Il contributo in conto interessi può coprire totalmente il costo degli interessi, purché non superi l’equivalente contributo in conto capitale.