Cerca un finanziamento

You don't have Javascript enabled. Hover for more information! But don't worry: you can still use this web site! You have two options:
  • attiva Javascript nel tuo browser e ricarica la pagina per una miglior funzionamento.
  • clicca il tasto Aggiorna quando devi aggiornare la tendina di selezione.
You don't have Javascript enabled. Hover for more information! But don't worry: you can still use this web site! You have two options:
  • attiva Javascript nel tuo browser e ricarica la pagina per una miglior funzionamento.
  • clicca il tasto Aggiorna quando devi aggiornare la tendina di selezione.

3.1.1 Diversificazione in attività non agricole - PSR - Sicilia

Anagrafica Misura
Regione: 
Sicilia
Strumento agevolativo: 
PSR
Fondo strutturale: 
FEASR
Asse prioritario: 
Asse 3 - Qualità della vita nelle zone rurali e diversificazione dell’economia rurale
Azione: 
c) Altre forme di diversificazione
Fonti: 

PSR Sicilia - Versione Dicembre 2012

Responsabile della Misura: 

Dott. Costanzo Maurizio
Telefono 0917070903
agri1.diversificazione@regione.sicilia.it

Dott. Viola Fabrizio
Telefono 0917070903
agri2.assistenzatecnica@regione.sicilia.it

Oggetto
Descrizione e finalità: 

La misura si prefigge l’obiettivo di consolidare l’occupazione nelle aree rurali e creare nuovi posti di lavoro attraverso forme di diversificazione delle attività aziendali, sostenendo lo sviluppo di attività non agricole ad integrazione del reddito della famiglia dell’imprenditore agricolo.
La riorganizzazione dell’offerta di accoglienza può consentire una piena utilizzazione delle risorse aziendali, valorizzando la multifunzionalità delle strutture e coprendo archi temporali nei quali queste non trovano impiego sui mercati del turismo.

La misura prevede le seguenti azioni:

  • A. Agriturismo.
  • B. Produzione di energia da fonti rinnovabili.
  • C. Altre forme di diversificazione.
Interventi ammissibili: 

Tutte le attività finanziate dovranno essere realizzate all’interno dell’azienda agricola.
L’investimento realizzato deve essere mantenuto per un periodo di cinque anni a partire dalla data della decisione di finanziamento dell’Autorità di Gestione.
Per gli investimenti sulle aree Natura 2000 sarà adottata la valutazione di incidenza.

Azione C - Altre forme di diversificazione
L’azione prevede la realizzazione di nuove strutture e soprattutto la qualificazione ed il miglioramento delle strutture esistenti, con lo scopo di realizzare nuove attività di diversificazione (ricreative, culturali, didattiche, faunistiche, cinologiche, escursionistiche, sportive, ippoturismo, onoterapia, fruizione del territorio e valorizzazione delle tradizioni, vendita diretta dei prodotti tipici, adozione animali, raccolta diretta, trasformazione/commercializzazione connesse all’attività agricola di prodotti fuori allegato I, ecc.) rivolte a soddisfare sia la domanda rurale tradizionale che quella innovativa, ivi inclusa l’agricoltura sociale.

Gli interventi ammissibili sono i seguenti.

  • a) nuove realizzazioni e adattamento di spazi esterni nell’ambito aziendale, compresi il ripristino e la manutenzione straordinaria della viabilità aziendale di accesso;
  • b) ristrutturazione, recupero, riqualificazione e adeguamento di fabbricati e manufatti aziendali esistenti, compresi la possibilità di ampliamento della volumetria esistente, l’installazione e il ripristino di impianti termici e telefonici, nonché la realizzazione di servizi e dotazioni necessari per l’attività da realizzare.
  • c) realizzazione di volumi tecnici e servizi igienici necessari alle attività;
  • d) realizzazione di opere connesse al superamento di barriere architettoniche, nonché all’adeguamento alla normativa igienico-sanitaria e di prevenzione dei rischi;
  • e) opere e attrezzature connesse all’attività da realizzare: supporti audio-visivi e multimediali, cartelloni, mini laboratori da campo, kit didattici, arredi, allestimento di locali e spazi per la degustazione e assaggio di prodotti tipici, laboratori del gusto, giardini botanici di essenze tipiche della zona, minizoo di razze animali autoctone utili per la salvaguardia della biodiversità, illustrazione dei processi di produzione e trasformazione aziendale;
  • f) acquisto di attrezzature e reti info-telematiche per l’accesso a collegamenti a banda larga, finalizzati alla gestione dell’attività;
  • g) investimenti per la produzione di energia da fonti rinnovabili, integrati e proporzionati con gli interventi di cui ai punti precedenti.
Destinazione
Destinatari: 

Imprenditori agricoli singoli o associati o membri della famiglia agricola, singoli o associati.

L’azione è rivolta ai beneficiari che non gestiscono attività agrituristiche, ma che intendono diversificare l’attività aziendale. Essa, pertanto è destinata a beneficiari diversi da quelli che possono accedere all’azione A.
 

Aree territoriali di riferimento: 

Macro-aree C (Aree rurali intermedie) e D (Aree rurali con problemi complessivi di sviluppo).

Elenco comuni per zona di appartenenza.

Comparti: 
12. Agriturismo e attività connesse (artigianato, fattorie didattiche, ....)
Investimenti e contributo
Spese ammissibili: 

Sono finanziabili le spese relative agli interventi ammissibili.
Per il dettaglio delle voci di spesa ammissibili di seguito elencate si fa riferimento alle DISPOSIZIONI ATTUATIVE PER IL TRATTAMENTO DELLE DOMANDE DI AIUTO - MISURE A INVESTIMENTO - PARTE SPECIFICA MISURA 311 - Azione C – didattica – Altre forme di diversificazione.

Investimenti materiali
Sono considerate ammissibili le spese per la realizzazione di:

  • opere con prezzi unitari desunti dai prezziari regionali vigenti (relativi all’agricoltura e non);
  • tipologie di opere specifiche non desumibili dai prezzari di riferimento, con prezzi unitari desunti da specifiche analisi prezzi;
  • opere in economia, nei limiti e secondo le modalità previste dalle “Disposizioni attuative e procedurali” - Misure a investimento – Parte generale – PSR Sicilia 2007/2013
  • acquisizione di beni materiali, non compresi nelle voci dei prezzari di riferimento, nei limiti e secondo le modalità previste dalle “Disposizioni attuative e procedurali” - Misure a investimento – Parte generale – PSR Sicilia 2007/2013;
  • spese di pubblicità e informazione, in conformità a quanto riportato nell’Allegato VI del Reg. (CE) n. 1974/2006.

Spese generali

  • spese tecniche per la progettazione e la direzione dei lavori (onorari dei tecnici), nei limiti previsti nel vigente prezzario regionale per opere e/o investimenti nelle aziende agricole (circolare 4 febbraio 2009, n. 1, pubblicata su G.U.R.S. n. 10 del 6 marzo 2009);
  • spese bancarie per la tenuta di un c/c appositamente aperto e dedicato all'investimento e spese per garanzie fidejussorie, nonché per l’ acquisizione di autorizzazioni, pareri, nulla osta;

IVA
E’ ammissibile l’I.V.A., esclusivamente nei casi in cui la stessa sia realmente e definitivamente sostenuta dal beneficiario e non recuperabile.

Esclusioni e limitazioni

Non sono ammissibili gli investimenti e le spese per:

  • acquisto terreni e beni immobili;
  • investimenti immateriali;
  • acquisto animali;
  • opere edili in economia;
  • costi per le certificazioni;
  • opere di manutenzione ordinaria;
  • cure colturali e risarcimento fallanze;
  • acquisto di veicoli e quant’altro non pertinente con l’attività didattica;
  • interventi finalizzati all’attività di vendita diretta dei prodotti agricoli;
  • acquisto di scorte di magazzino, materiale monouso e comunque di facile usura;
  • opere provvisorie non direttamente connesse all'esecuzione del progetto;
  • acquisto di materiali e/o attrezzature usati, leasing;
  • imposte, tasse e oneri e interessi passivi, fermo restando quanto previsto per l’IVA
  • investimenti di semplice sostituzione

Soglie e massimali di spesa

Importo massimo delle spese generali:12% del costo totale dell’investimento ammissibile.

Intensità dell'aiuto: 

 

Il contributo potrà essere erogato:

  • in conto capitale
  • in conto interessi
  • in forma combinata

L’intensità dell’aiuto è:

  • 75% del costo dell’investimento ammissibile.

Per gli investimenti per la produzione di energie da fonti rinnovabili previste dalle azioni B e C delle presente misura, su richiesta dei beneficiari potrà essere concessa una intensità di aiuto pari al 20%.
Contributo soggetto al regime temporaneo fino al 31/12/2011.