Cerca un finanziamento

You don't have Javascript enabled. Hover for more information! But don't worry: you can still use this web site! You have two options:
  • attiva Javascript nel tuo browser e ricarica la pagina per una miglior funzionamento.
  • clicca il tasto Aggiorna quando devi aggiornare la tendina di selezione.
You don't have Javascript enabled. Hover for more information! But don't worry: you can still use this web site! You have two options:
  • attiva Javascript nel tuo browser e ricarica la pagina per una miglior funzionamento.
  • clicca il tasto Aggiorna quando devi aggiornare la tendina di selezione.

1.2.6 Ripristino del potenziale produttivo agricolo danneggiato da calamità naturali e introduzione di adeguate misure di prevenzione - PSR - Campania

Anagrafica Misura
Regione: 
Campania
Strumento agevolativo: 
PSR
Fondo strutturale: 
FEASR
Asse prioritario: 
Asse 1 – Miglioramento della competitività del settore agricolo e forestale
Azione: 
Sottomisura A) Ripristino di strutture aziendali e del potenziale produttivo agricolo e zootecnico danneggiato da calamità naturali o da eventi straordinari;
Fonti: 

Modalità attuative del 19/12/2012 ( PSR Versione 7 ) 

Oggetto
Descrizione e finalità: 

La misura intende intervenire in caso di terremoti, valanghe, smottamenti, inondazioni, frane e nel caso di avversità atmosferiche assimilabili a calamità naturali secondo quanto definito dagli Orientamenti Comunitari sugli aiuti di Stato che causano danni al potenziale produttivo agricolo.
Per tale motivazione, la presente misura intende introdurre azioni
tese al raggiungimento dei seguenti obiettivi:

  • ripristino del potenziale produttivo agricolo e zootecnico danneggiato;
  • ripristino delle infrastrutture rurali danneggiate;

La sottomisura A è finalizzata alla prevenzione e gestione del rischio connesso ad eventi straordinari e calamità naturali. 

 

Interventi ammissibili: 

Gli interventi devono essere tesi a favorire la ripresa economica e produttiva
delle imprese agricole nei limiti della capacità produttiva preesistente, mantenendo in ogni caso la stessa tipologia.

Ripristino di atrutture aziendali e del potenziale produttivo agricolo e zootecnico:

  • Ripristino di strutture aziendali danneggiate da eventi calamitosi
  • Ripristino di impianti produttivi e sistemazione dei terreni danneggiati;
  • Ripristino delle scorte (capi deceduti e/o dispersi, macchine ed attrezzi distrutti)
Destinazione
Destinatari: 

Imprenditori agricoli singoli e/o associati ai sensi dell’art. 2135 del CC ricadenti nelle aree territoriali riconosciute danneggiate da calamità naturali o eventi straordinari.

 

Aree territoriali di riferimento: 

Intero territorio regionale.

La delimitazione della calamità naturale è effettuata da appositi provvedimenti emanati dalle Autorità Competenti (Decreto Ministeriale o Ordinanza protezione Civile Presidenza Consiglio dei Ministri).

Comparti: 
1. Seminativi
2. Riso e cereali minori
4. Tabacco
5. Ortofrutta
6. Zootecnia
7. Olivicoltura
8. Viticoltura
9. Apicoltura
10. Forestale
11. Florovivaismo
15. Altre produzioni comprese nell'Allegato I del Trattato
Investimenti e contributo
Spese ammissibili: 

Le spese ammissibili possono comprendere, in particolare:

  • opere murarie e impiantistiche di ripristino relative a fabbricati produttivi agricoli aziendali, limitatamente alle parti danneggiate dalle calamità naturali;
  • acquisto di macchinari indispensabili alla conduzione aziendale in sostituzione di quelli distrutti dalle calamità naturali;
  • riparazioni di macchinari ed attrezzature limitatamente ai danni apportati dalle calamità naturali;
  • ricostituzione del bestiame allevato andato distrutto per effetto delle calamità limitatamente ai riproduttori;
  • ripristino e rifunzionalizzazione di opere di viabilità primaria e secondaria di diretto collegamento delle aziende agricole;
  • opere relative alla ricostituzione/ripristino degli impianti per gli approvvigionamenti idrici (acquedotti rurali, impianti di irrigazione), elettrici, telefonici, energetici, delle aziende agricole.

 

 

Intensità dell'aiuto: 

L'intensità dell'aiuto è:

  • 60% del costo dell’investimento ammissibile detratti gli eventuali indennizzi percepiti per la medesima finalità.