Cerca un finanziamento

You don't have Javascript enabled. Hover for more information! But don't worry: you can still use this web site! You have two options:
  • attiva Javascript nel tuo browser e ricarica la pagina per una miglior funzionamento.
  • clicca il tasto Aggiorna quando devi aggiornare la tendina di selezione.
You don't have Javascript enabled. Hover for more information! But don't worry: you can still use this web site! You have two options:
  • attiva Javascript nel tuo browser e ricarica la pagina per una miglior funzionamento.
  • clicca il tasto Aggiorna quando devi aggiornare la tendina di selezione.

1.1.2 Insediamento di giovani agricoltori - PSR - Lombardia

Anagrafica Misura
Regione: 
Lombardia
Strumento agevolativo: 
PSR
Fondo strutturale: 
FEASR
Asse prioritario: 
Asse 1 – Miglioramento della competitività del settore agricolo e forestale
Fonti: 

Modalità attuative Rev. 6 del 24/11/2011

Responsabile della Misura: 

Giovanni Maggioni

Oggetto
Descrizione e finalità: 

La misura si pone l’obiettivo di valorizzare i giovani imprenditori agricoli e forestali incentivandone l’insediamento.
La misura intende contribuire a:

  • mantenere e consolidare il tessuto socio-economico nelle zone rurali per garantire il mantenimento di aziende vitali e produttive in costanza di esercizio dell'attività agricola;
  • garantire un ricambio generazionale funzionale al rinnovato quadro di riferimento economico e sociale dell'agricoltura e al ruolo che questa deve assumere nella società;
  • incoraggiare l'accesso alla professione dei giovani agricoltori, anche al fine di orientarli verso lo sviluppo di nuovi sbocchi per le produzioni agricole e silvicole.
Interventi ammissibili: 

Primo insediamento  di giovane agricoltore.

Destinazione
Destinatari: 

  Giovane agricoltore che al momento della presentazione della domanda:

  1. Ha età compresa tra i 18 anni compiuti e i 40 anni non ancora compiuti.
  2. Ha la competenza e la conoscenza professionale necessarie
  3. presenti un piano aziendale per lo sviluppo dell'attività agricoli che preveda almeno:

              a) la situazione iniziale dell‟azienda agricolaagricola e gli elementi cardine specifici e gli obiettivi per  lo sviluppo delle attività dell‟azienda agricola;

              b) i dettagli relativi ad investimenti, formazione, consulenza o eventuali altre azioni necessarie allo sviluppo delle attività dell‟azienda agricola;

               c) l‟eventuale richiesta di incentivazione a carico di altre misure del programma, che può ssere effettuata aderendo al “pacchetto giovani”.

        Le competenze e conoscenze necessarie siintendono acquisite se il giovane abbia, in alternativa,

  •  esercitato per almeno 2 anni attività agricole come coadiuvante familiare o lavoratore agricolo;
  • sia in possesso di un titolo di studio di livello universitario nel campo agrario, veterinario o delle cienze naturali; di scuola media superiore, di istituto professionale o centro di formazione rofessionale nel campo agrario o delle scienze naturali. In questo caso la durata complessiva ell‟iter scolastico, compresa la formazione professionale, deve essere di almeno 11 anni.
Aree territoriali di riferimento: 

Intero territorio regionale.

Comparti: 
1. Seminativi
2. Riso e cereali minori
5. Ortofrutta
6. Zootecnia
7. Olivicoltura
8. Viticoltura
9. Apicoltura
10. Forestale
11. Florovivaismo
15. Altre produzioni comprese nell'Allegato I del Trattato
Investimenti e contributo
Spese ammissibili: 

Non sono previsti investimenti specifici.

Intensità dell'aiuto: 

Il sostegno viene erogato come premio unico fino ad un importo massimo di € 38.000.

L‟entità del premio viene così differenziata:

  • 15.000 € in area svantaggiata di montagna;
  • 10.000 € in tutte le altre zone.

Nel caso in cui il richiedente aderisca alla misura 112 presentando un piano di sviluppo aziendale (business plan) che preveda significativi interventi finalizzati al conseguimento di obiettivi relativi a:

  • innovazioni di processo e/o di prodotto, anche nell‟ambito della diversificazione,
  • prodotti di agricoltura biologica, DOP, IGP, VQPRD, IGT o a materie prime necessarie alla realizzazione di questi prodotti,
  • fonti energetiche rinnovabili,
  • miglioramento dell'efficienza irrigua,
  • progetti di filiera corta,

l'importo del premio è aumentato a: