Cerca un finanziamento

You don't have Javascript enabled. Hover for more information! But don't worry: you can still use this web site! You have two options:
  • attiva Javascript nel tuo browser e ricarica la pagina per una miglior funzionamento.
  • clicca il tasto Aggiorna quando devi aggiornare la tendina di selezione.
You don't have Javascript enabled. Hover for more information! But don't worry: you can still use this web site! You have two options:
  • attiva Javascript nel tuo browser e ricarica la pagina per una miglior funzionamento.
  • clicca il tasto Aggiorna quando devi aggiornare la tendina di selezione.

3.1.1 Diversificazione in attività non agricole - PSR - Provincia Autonoma di Bolzano

Anagrafica Misura
Regione: 
Provincia Autonoma di Bolzano
Strumento agevolativo: 
PSR
Fondo strutturale: 
FEASR
Asse prioritario: 
Asse 3 - Qualità della vita nelle zone rurali e diversificazione dell’economia rurale
Fonti: 

PSR P.A. Bolzano - Versione 2013 approvata il 27 dicembre 2012.

Oggetto
Descrizione e finalità: 
La misura favorisce la diversificazione delle attività nell’azienda allo scopo di trattenere le aziende agricole di montagna creando i presupposti minimi per la loro esistenza (condizioni di vita accettabili, reddito adeguato).
 
Ridurre il rischio dell’abbandono delle zone rurali montane è fondamentale al fine di evitare un indesiderato e irreversibile processo di urbanizzazione dei fondovalle, contrario allo sviluppo dell’economia e della struttura socio-economica provinciale che deve invece fondarsi sull’equilibrio tra zone di fondovalle e di montagna.
Interventi ammissibili: 
  • Lavori edili di costruzione, risanamento ed ampliamento di camere per l’alloggiamento di ospiti con annessi servizi igienico-sanitari;
  • Lavori edili di costruzione, risanamento ed ampliamento di appartamenti per ferie;
  • Lavori edili di costruzione, risanamento ed ampliamento di locali per ristori di campagna e per la somministrazione di pasti e bevande;
  • Lavori edili di costruzione, risanamento ed ampliamento di locali di soggiorno in comune per gli ospiti, a condizione che siano prevalentemente utilizzati da quest’ultimi;
  • Acquisto e installazione di impianti e di beni ammortizzabili installati in modo fisso, limitatamente ai locali di soggiorno in comune e per quelli necessari per la preparazione ed il consumo di prodotti agricoli, prevalentemente di propria produzione, nei ristori di campagna e nei locali per la somministrazione di pasti e bevande.

Gli investimenti devono riferirsi ai soli locali utilizzati per attività agrituristica e non anche a quelli ad uso della famiglia del proponente. Locali di uso comune possono essere finanziati solo qualora destinati ad una prevalente utilizzazione da parte delle persone alloggiate

Destinazione
Destinatari: 

Imprenditori agricoli singoli o associati, iscritti provvisoriamente o definitivamente nell'elenco provinciale degli operatori agrituristici ai sensi dell’articolo 4 della legge provinciale del 14 dicembre 1988 e successive modifiche.

Aree territoriali di riferimento: 

Aree rurali con problemi complessivi di sviluppo (D).

Elenco comuni per zone di appartenenza.

Comparti: 
12. Agriturismo e attività connesse (artigianato, fattorie didattiche, ....)
13. Energie rinnovabili
Investimenti e contributo
Spese ammissibili: 

Investimenti materiali e immateriali

  • Lavori edili di costruzione, risanamento ed ampliamento di camere per l’alloggiamento di ospiti con annessi servizi igienico-sanitari
  • Lavori edili di costruzione, risanamento ed ampliamento di appartamenti per ferie
  • Lavori edili di costruzione, risanamento ed ampliamento di locali per ristori di campagna e per la somministrazione di pasti e bevande
  • Lavori edili di costruzione, risanamento ed ampliamento di locali di soggiorno in comune per gli ospiti, a condizione che siano prevalentemente utilizzati da quest’ultimi
  • Acquisto e installazione di impianti e beni ammortizzabili installati in modo fisso, limitatamente per i locali di soggiorno in comune e per quelli necessari per la preparazione ed il consumo di prodotti agricoli di prevalentemente propria produzione nei ristori di campagna e nei locali per la somministrazione di pasti e bevande
  • Spese generali e tecniche connesse


Esclusioni e limitazioni

Sono escluse le spese per posate, stoviglie, tende, biancheria, registratori di cassa, apparecchiature per l'elaborazione dati, televisori e simili.

Soglie e massimali di spesa

Importo massimo investimenti per beneficiario e quinquennio (calcolato a partire dall’ultimo finanziamento pubblico ricevuto per investimenti in agriturismo)
80.000 euro

Importo massimo investimenti relativi a fabbricato soggetto al vincolo di tutela da parte della Sovrintendenza delle belle arti o di rilevante interesse paesaggistico, nonché in caso di lavori eseguiti in caso di particolare disagio per beneficiario e quinquennio (calcolato a partire dall’ultimo finanziamento pubblico ricevuto per investimenti in agriturismo)
100.000 euro

Spesa massima ammissibile al mq: conforme alle spese di costruzione applicabili all’edilizia agevolata ai sensi dell’articolo 7, comma 1, della legge provinciale del 17 dicembre 1998, n.13 al momento della concessione del contributo.
 

Intensità dell'aiuto: 

Contributo in conto capitale

  • 50% dei costi ammessi in zone svantaggiate per aziende con un punteggio minimo di svantaggio stabilito dalla Giunta provinciale
  • 40% dei costi ammessi per aziende con un punteggio di svantaggio inferiore a quello definito al punto precedente, indipendentemente dal fatto che si trovino in zona svantaggiata o meno.

Elenco zone svantaggiate e montane

Contributo soggetto al regime “de minimis”