Cerca un finanziamento

You don't have Javascript enabled. Hover for more information! But don't worry: you can still use this web site! You have two options:
  • attiva Javascript nel tuo browser e ricarica la pagina per una miglior funzionamento.
  • clicca il tasto Aggiorna quando devi aggiornare la tendina di selezione.
You don't have Javascript enabled. Hover for more information! But don't worry: you can still use this web site! You have two options:
  • attiva Javascript nel tuo browser e ricarica la pagina per una miglior funzionamento.
  • clicca il tasto Aggiorna quando devi aggiornare la tendina di selezione.

2.1.6 Sostegno agli investimenti non produttivi nei terreni agricoli - PSR - Lazio

Anagrafica Misura
Regione: 
Lazio
Strumento agevolativo: 
PSR
Fondo strutturale: 
FEASR
Asse prioritario: 
Asse 2 - Miglioramento dell’ambiente e dello spazio rurale
Fonti: 

PSR Lazio - Versione Ottobre 2012

Responsabile della Misura: 

M.M. Madonia  
Tel 06.51685674    
Fax 06.51683332      
E-mail mmadonia@regione.lazio.it

M. TROVATO  
Tel 06.51685720
Fax 06.51683332
E-mail mtrovato@regione.lazio.it 

Oggetto
Descrizione e finalità: 

La misura intende sostenere sia investimenti connessi all’adempimento degli impegni assunti ai sensi della misura 214 “pagamenti agroambientali”, sia investimenti aziendali materiali che valorizzino in termini di pubblica utilità i siti Natura 2000 o altre zone di grande pregio naturale, permettendo il finanziamento di interventi accessori che non comportano alcun rilevante aumento nel valore o nella redditività delle aziende agricole e forestali.

Gli obiettivi specifici che si intendono perseguire sono i seguenti:

  • favorire la creazione o il mantenimento di habitat naturali, seminaturali e di elementi a valenza paesaggistica;
  • sostenere interventi per la conservazione e il ripristino di elementi fondamentali dell’ecosistema agrario;
  • valorizzare e tutelare la biodiversità;
  • incentivare interventi per la rinaturalizzazione di aree marginali di ridotte dimensioni;
  • miglioramento del grado di connettività ambientale della matrice agricola;
  • mantenere e incrementare la fauna selvatica autoctona sul territorio attraverso l’adeguamento delle risorse agroforestali alle necessità specifiche della fauna stessa;
  • favorire la fruizione delle aree agricole di elevata pregio naturalistico.
Interventi ammissibili: 

Gli interventi ammissibili riguardano:

AZIONE 1: Ripristino e miglioramento di elementi del paesaggio rurale
Interventi complementari e sinergici volti al miglioramento ed alla valorizzazione di elementi tipici del paesaggio rurale.

AZIONE 2: Conservazione di ecosistemi di alta valenza naturale e paesaggistica
Interventi di valorizzazione e tutela della biodiversità, attraverso la rinaturalizzazione di aree marginali e miglioramento del grado di connettività ambientale della matrice agricola.

AZIONE 3: Creazione di strutture per la diffusione e l’osservazione della fauna selvatica
Interventi volti a mantenere e incrementare la fauna selvatica autoctona sul territorio attraverso
l’adeguamento delle risorse agroforestali alle necessità specifiche della fauna stessa e favorire la fruizione pubblica delle aree agricole di elevata pregio naturalistico ed in particolare delle Zone Natura 2000.

Destinazione
Destinatari: 

AZIONE 1 “Ripristino e miglioramento di elementi del paesaggio rurale”:

  • imprenditori singoli o associati

AZIONE 2) Conservazione di ecosistemi di alta valenza naturale e paesaggistica”:

  • imprenditori singoli o associati, soggetti pubblici che gestiscono le aree protette, Comuni;

AZIONE 3) Creazione di strutture per la diffusione e l’osservazione della fauna selvatica: ”:

  • imprenditori singoli o associati, soggetti pubblici che gestiscono le aree protette, Comuni .

Possono beneficiare degli aiuti previsti nella presente misura solo gli imprenditori agricoli che aderiscono ad una o più delle azioni previste nella misura 214 “Pagamenti agroambientali”. Per gli interventi previsti al terzo trattino dell’azione 3) tale vincolo non si applica.

Aree territoriali di riferimento: 

La misura trova applicazione rispettivamente:

AZIONE 1 “Ripristino e migliorameto di elementi del paesaggio rurale”: 
tutto il territorio regionale con priorità per le zone ricedenti nei siti della rete Natura 2000 e le zone di pianura come da classificazione ISTAT;

AZIONE 2 "Conservazione di ecosistemi di alta valenza naturale e paesaggistica”:
esclusivamente nelle aree ricadenti nei siti della rete Natura 2000 con priorità alle zone costiere con maggior transito di migratori;

AZIONE 3 "Creazione di strutture per la diffusione e l’osservazione della fauna selvatica":
esclusivamente nelle aree ricadenti nei siti della rete Natura 2000 o in altre aree di grande pregio naturale.

Comparti: 
14. Interventi agroforestali non produttivi
Investimenti e contributo
Spese ammissibili: 

Investimenti materiali e immateriali

AZIONE 1

  • Ripristino (recupero vuoti e fallanze) o impianto di siepi, filari, cespugli, boschetti e altri elementi idonei alla riproduzione, al rifugio e alla protezione di specie selvatiche
  • Ripristino e riadattamento di muretti a secco e terrazzamenti

AZIONE 2

  • Realizzazione o recupero di piccoli invasi (stagni, pozze, laghetti, ecc) e fontanili
  • Creazione di fasce tampone vegetate lungo i corsi d’acqua
  • Costituzione e riqualificazione di zone umide

AZIONE 3

  • Realizzazione, restauro o ripristino di strutture e manufatti per la gestione e l’incremento della fauna selvatica, per l’alimentazione dei riproduttori ed il riparo delle specie selvatiche;
  • Creazione di strutture per realizzare punti di osservazione degli uccelli e della fauna selvatica, per la realizzazione e ristrutturazione di sentieri e piazzole per escursioni naturalistiche, per la realizzazione di cartellonistica;
  • Realizzazione di strutture e manufatti per garantire una coesistenza tra la fauna selvatica e le attività produttive agro-pastorali e prevenire i danni causati dalla fauna selvatica, attraverso la messa in opera di recinzioni o l’acquisto di recinzioni mobili per evitare che la fauna selvatica non entri in contatto con gli animali allevati;

Limitazioni ed esclusioni

  • Le specie arboree o arbustive prescelte devono essere quelle tipiche della unità fitoclimatica di riferimento per la stazione di impianto e, nelle aree della Rete Natura 2000 e nelle Aree Protette Regionali, quelle provenienti da popolazioni locali. In ogni caso per gli interventi di ripristino o di realizzazione ex-novo potranno essere utilizzate esclusivamente le essenze botaniche riportate nell’elenco allegato;
  • Non sono ammissbili operazioni di manutenzione ordinaria;
  • E’ esclusa la costruzione di nuovi manufatti, nonché alterazioni al tracciato, alla sagoma, alle dimensioni e ai materiali originali dei manufatti esistenti;
  • Per la presente misura sono ammissibili esclusivamente gli “investimenti non produttivi”, intendendo con tale definizione gli investimenti che non conducono ad un incremento significativo del valore o del reddito dell’azienda agricola o forestale.
  • Non sono ammessi interventi che possono avere conseguenze negative o che contrastino con i Piani di Gestione o con le misure di conservazione definite per i siti della Rete Natura 2000.
Intensità dell'aiuto: 

Sono previsti finanziamenti da erogarsi in conto capitale, calcolati in percentuale sul costo totale ammissibile dell’intervento.

Il contributo è concesso in conto capitale fino ad un massimo del 90% del costo totale ammissibile.