Cerca un finanziamento

You don't have Javascript enabled. Hover for more information! But don't worry: you can still use this web site! You have two options:
  • attiva Javascript nel tuo browser e ricarica la pagina per una miglior funzionamento.
  • clicca il tasto Aggiorna quando devi aggiornare la tendina di selezione.
You don't have Javascript enabled. Hover for more information! But don't worry: you can still use this web site! You have two options:
  • attiva Javascript nel tuo browser e ricarica la pagina per una miglior funzionamento.
  • clicca il tasto Aggiorna quando devi aggiornare la tendina di selezione.

1.1.2 Insediamento di giovani agricoltori - PSR - Basilicata

Anagrafica Misura
Regione: 
Basilicata
Strumento agevolativo: 
PSR
Fondo strutturale: 
FEASR
Asse prioritario: 
Asse 1 – Miglioramento della competitività del settore agricolo e forestale
Fonti: 

PSR Basilicata - Versione Settembre 2012

Responsabile della Misura: 

CARIATI Fernanda
Telefono 0971.668688
fernanda.cariati@regione.basilicata.it  

Oggetto
Descrizione e finalità: 

La misura mira al potenziamento del capitale umano presente nel settore agricolo attraverso il ricambio generazionale conseguente all’insediamento di giovani in agricoltura in qualità di conduttori, associando tale insediamento all’adattamento strutturale dell’azienda.

L’obiettivo è dunque favorire l’insediamento di imprenditori agricoli giovani e professionalizzati, nonché il successivo sviluppo del loro progetto imprenditoriale.


La misura prevede la corresponsione di un aiuto, sotto forma di premio, a giovani agricoltori che si insediano per la prima volta in un’azienda agricola, in qualità di capo azienda.
 

Interventi ammissibili: 

Primo insediamento di giovani agricoltori ovvero l’attribuzione per la prima volta di partita IVA per l’esercizio di attività di conduzione di azienda agricola, l’iscrizione al Registro delle Imprese Agricole della competente Camera di Commercio, Artigianato ed Agricoltura e all’INPS.

Per insediamento si intende:

  • il subentro di un giovane agricoltore ad un precedente titolare nella conduzione di un’azienda agricola in qualità di capo azienda
  • oppure la costituzione di una nuova azienda agricola su terreni di cui si è acquisita la piena proprietà ovvero di cui sussiste un legittimo titolo di possesso, per una durata almeno decennale dell’impegno ad assicurare la permanenza in azienda (a partire dalla data di concessione individuale dell’aiuto) possegga in parte la piena proprietà ed in parte un legittimo titolo di possesso per la stessa durata dell’impegno.
     
Destinazione
Destinatari: 
  • Giovani agricoltori, maggiorenni con età inferiore a 40 anni alla data di presentazione della domanda di aiuto, che si insediano in un’azienda agricola come unico capo di essa.
  • Cooperative e società di conduzione agricole di cui all’art. 2 del D.Lgs. 99/2004, purché il legale rappresentante della società abbia i requisiti soggettivi del giovane agricoltore  e il capitale sociale sia posseduto per almeno il 50% da giovani imprenditori agricoli.
     
Aree territoriali di riferimento: 

Intero territorio regionale.

Comparti: 
1. Seminativi
2. Riso e cereali minori
5. Ortofrutta
6. Zootecnia
7. Olivicoltura
8. Viticoltura
9. Apicoltura
10. Forestale
11. Florovivaismo
15. Altre produzioni comprese nell'Allegato I del Trattato
Investimenti e contributo
Spese ammissibili: 

Non sono previsti specifici investimenti.
Il premio di insediamento è erogato sulla base della valutazione di un Piano Aziendale di Sviluppo presentato dal proponente.
 

Intensità dell'aiuto: 

L'aiuto erogato per il primo insediamento di un giovane agricoltore è pari, al massimo, a 70.000€.

L’aiuto, fermo restando il rispetto dei massimali di seguito indicati, è costituito da due componenti:

  • un premio, che varia da un minimo di 15.000 ad un massimo di 40.000 euro, corrisposto in una o due soluzioni,  per incentivare il giovane agricoltore ad insediarsi come capo di un’azienda agricola
  • una componente ulteriore di incentivo, nel caso di combinazione del premio con l'abbuono di interessi, pari al massimo a 30.000 euro, finalizzata a fornire un aiuto al giovane agricoltore in relazione all’esigenza di cofinanziamento degli investimenti previsti dal Piano di Sviluppo Aziendale.