Cerca un finanziamento

You don't have Javascript enabled. Hover for more information! But don't worry: you can still use this web site! You have two options:
  • attiva Javascript nel tuo browser e ricarica la pagina per una miglior funzionamento.
  • clicca il tasto Aggiorna quando devi aggiornare la tendina di selezione.
You don't have Javascript enabled. Hover for more information! But don't worry: you can still use this web site! You have two options:
  • attiva Javascript nel tuo browser e ricarica la pagina per una miglior funzionamento.
  • clicca il tasto Aggiorna quando devi aggiornare la tendina di selezione.

2.1.6 Sostegno agli investimenti non produttivi nei terreni agricoli - PSR - Emilia-Romagna

Anagrafica Misura
Regione: 
Emilia-Romagna
Strumento agevolativo: 
PSR
Fondo strutturale: 
FEASR
Asse prioritario: 
Asse 2 - Miglioramento dell’ambiente e dello spazio rurale
Azione: 
2) Conservazione di ecosistemi di alta valenza naturale e paesaggistica
Fonti: 

PSR Emilia Romagna Versione 8 - Dicembre 2012

Oggetto
Descrizione e finalità: 

L’Azione è rivolta alla tutela delle condizioni naturali o seminaturali di zone umide, costituite da corpi idrici
interni e permanenti, ricadenti in ZPS per le quali sono necessarie opere di conservazione e di ripristino
ambientale.
Gli obiettivi operativi della presente Azione sono:

  • Conservare e mantenere la funzionalità del sistema idrico costituito da elementi naturali e seminaturali per consentire lo scambio delle acque interne con quelle esterne e garantire la continua movimentazione e circolazione delle stesse sull’intera superficie delle zone umide;
  • Mantenere espurgati i fondali dei canali sub-lagunari e circondariali per contrastarne l’interrimento e favorire il costante apporto di ossigeno disciolto, la miscelazione fra acque dolci e salate e i processi biologici naturali;
  • Mantenere e ripristinare i gradienti e i livelli dolci e salmastri differenziati, per favorire nicchie ambientali diversificate all’interno della valle;
  • Mantenere e migliorare lo stato di conservazione degli habitat e delle specie di interesse comunitario.
     
Interventi ammissibili: 

Gli interventi riguardano progetti finalizzati a promuovere la conservazione e l’efficienza degli equilibri idraulici per favorire la circolazione delle acque dolci e salmastre, per conservare la vegetazione emersa e sommersa, per prevenire l’inquinamento delle acque, nonché per contrastare la presenza di specie invasive esterne.

L’area di intervento deve avere una estensione minima di 100 Ha.

I progetti devono avere durata massima settennale e dovranno essere articolati per stralci annuali.

 

Destinazione
Destinatari: 
  • Imprenditori agricoli proprietari o conduttori dei terreni o delle acque, anche in forma associata;
  • Consorzi di Bonifica;
  • Pubbliche Amministrazioni;
  • Soggetti gestori dei terreni o delle acque.

Sono esclusi dall’ammissione alla presente Azione i soggetti che praticano l’acquacoltura ai fini commerciali.

Aree territoriali di riferimento: 

Zone umide ricadenti nelle Z.P.S. del Delta del Po costituite da corpi idrici interni e permanenti che abbiano tutte le seguenti caratteristiche:

  • acque stagnanti;
  • acque dolci, salate o salmastre;
  • estensione minima: 100 Ha.
     
Comparti: 
14. Interventi agroforestali non produttivi
Investimenti e contributo
Spese ammissibili: 

I progetti possono prevedere le seguenti tipologie di spesa da realizzare su terreni agricoli:

  • opere finalizzate al mantenimento dell’equilibrio idraulico;
  • ripristino e realizzazione di canalizzazioni sub-lagunari e circondariali;
  • ripristino, sagomatura e/o realizzazione di arginature, dossi e barene;
  • ripristino o realizzazione di opere o manufatti per ostacolare la presenza di specie animali e vegetali invasive esterne;
  • ripristino o realizzazione di habitat compatibili con le zone umide;
  • ripristino e realizzazione di percorsi attrezzati per la fruizione pubblica degli habitat oggetto di intervento.

Soglie e massimali di spesa

spesa massima ammissibile: 800.000€
estensione minima dell’area oggetto di intervento: 100 Ha

Limitazioni ed esclusioni

Gli interventi direttamente connessi alle attività di acquacoltura non sono previsti dalla presente Azione.
 

Intensità dell'aiuto: 

L’importo sarà erogato in base al piano stralcio annuale, previa esibizione di giustificativi delle spese sostenute.

  • 50% della spesa ammissibile