Cerca un finanziamento

You don't have Javascript enabled. Hover for more information! But don't worry: you can still use this web site! You have two options:
  • attiva Javascript nel tuo browser e ricarica la pagina per una miglior funzionamento.
  • clicca il tasto Aggiorna quando devi aggiornare la tendina di selezione.
You don't have Javascript enabled. Hover for more information! But don't worry: you can still use this web site! You have two options:
  • attiva Javascript nel tuo browser e ricarica la pagina per una miglior funzionamento.
  • clicca il tasto Aggiorna quando devi aggiornare la tendina di selezione.

1.2.4 Cooperazione per lo sviluppo di nuovi prodotti processi e tecnologie nel settore agricolo, alimentare e forestale - PSR - Emilia-Romagna

Anagrafica Misura
Regione: 
Emilia-Romagna
Strumento agevolativo: 
PSR
Fondo strutturale: 
FEASR
Asse prioritario: 
Asse 1 – Miglioramento della competitività del settore agricolo e forestale
Fonti: 

PSR Emilia Romagna Versione 8 - Dicembre 2012

Responsabile della Misura: 

Patrizia Alberti
Tel. 051 5274296
E-mail: palberti@regione.emilia-romagna.it

Oggetto
Descrizione e finalità: 

La Misura concede un sostegno in funzione della definizione di forme contrattuali che prevedano una collaborazione tra differenti soggetti della filiera e siano finalizzate allo sviluppo di nuovi prodotti, processi e tecnologie nel settore agricolo, agroindustriale, forestale.

Obiettivi operativi della Misura sono:

  • Promuovere il miglioramento dei processi logistici ed organizzativi;
  • Promuovere la progettazione di nuovi prodotti/processi;
  • Promuovere la cooperazione per la creazione di nuovi sbocchi di mercato e per la definizione o riorganizzazione di canali commerciali sia rivolti al mercato interno, che a quella extra CE;
  • Promuovere il miglioramento della concentrazione del prodotto e della sua programmazione al fine di meglio rispondere alle richieste di mercato;
  • Promuovere il miglioramento della performance ambientale dei processi produttivi.
  • Promuovere la riduzione di gas ad effetto serra e l’adattamento dell’agricoltura ai cambiamenti climatici;
  • Promuovere processi e tecnologie funzionali alla sostituzione dei combustibili fossili;
  • Promuovere processi e tecnologie funzionali al miglioramento qualitativo della risorsa idrica ed al suo razionale utilizzo;
  • Promuovere operazioni innovative volte a tutelare le biodiversità.
     
Interventi ammissibili: 

Nell’ambito dei settori individuati dall’Asse 1, sono ammissibili i progetti di cooperazione supportati da una adeguata analisi organizzativa e finalizzati alla realizzazione di una o più delle seguenti azioni:

  • creazione di nuovi sbocchi commerciali per specifici prodotti/produzioni;
  • sviluppare nuovi prodotti/produzioni;
  • sviluppare nuove tecnologie e/o sistemi di lavoro innovativi.

Il sostegno è concesso esclusivamente per operazioni preliminari pre-competitive che precedono l'utilizzo diffuso dei prodotti, processi e tecnologie sviluppati mediante le iniziative di cooperazione
 

Destinazione
Destinatari: 

L’aiuto viene accordato a soggetti economici che svolgono attività di produzione e/o commercializzazione e/o trasformazione di prodotti agricoli di cui all'Allegato I del Trattato - afferenti ai settori di seguito elencati - e che detengono il prodotto stesso almeno in una di tali fasi.

Questi si identificano quali promotori di progetti di cooperazione che devono interessare più soggetti impegnati nei vari segmenti della filiera agroalimentare e coinvolgere obbligatoriamente la fase della produzione agricola di base e soggetti pubblici o privati impegnati nel campo della ricerca pre-competitiva.

In particolare, possono partecipare al progetto di cooperazione:

  • le imprese agricole di produzione
  • le imprese di trasformazione e/o commercializzazione che operano nei settori ammissibili
  • le imprese di servizio all'attività agricola e/o agroindustriale
  • i soggetti pubblici e privati impegnati nel campo della ricerca e sperimentazione pre - competitiva
     
Aree territoriali di riferimento: 

Intero territorio regionale.

Comparti: 
1. Seminativi
1.1 Cereali (escluso riso)
1.2 Oleoprotaginose
1.3 Sementi
5. Ortofrutta
5.2 Frutticoltura
6. Zootecnia
6.1 Lattiero-caseario
6.1.2 Bufalino
6.2 Carni
6.2.1 Bovino
6.2.2 Suino
6.2.3 Equino
6.2.4 Ovicaprino
6.2.5 Avicunicolo
6.3 Uova
7. Olivicoltura
8. Viticoltura
9. Apicoltura
10. Forestale
10.1 Arboricoltura da legno
10.3 Produzioni forestali per la produzione di energia
11. Florovivaismo
11.1 Vivaismo
15. Altre produzioni comprese nell'Allegato I del Trattato
Comparto speciale: 
Patate trasformate, Forestazione produttiva, Culture foraggere, Aceto balsamico, Latticini freschi, Formaggi stagionati DOP
Investimenti e contributo
Spese ammissibili: 

Investimenti materiali e immateriali

  1. costi di stipula di contratti per lo sviluppo del prodotto o del processo e la loro introduzione nell’azienda in fase pre-competitiva;
  2. costi relativi all'analisi organizzativa dei soggetti coinvolti finalizzata a ottimizzare flussi di beni e informazioni ed a pianificare l'attività organizzativa e logistica;
  3. costi di progettazione per i nuovi prodotti e/o processi
  4. costi relativi a studi di mercato e di fattibilità;
  5. acquisto brevetti e licenze;
  6. acquisizione di know-how;
  7. acquisto di software;
  8. test e prove, compresi costi di materiali a perdere;
  9. costi inerenti la costruzione di prototipi.

Soglie e massimali di spesa

  • Spesa minima ammissibile: 50.000€
  • Spesa massima ammissibile: 400.000€
     
Intensità dell'aiuto: 

Contributo in conto capitale calcolato su una spesa massima ammissibile.

L'intensità massima dell'aiuto, differenziata a seconda della tipologia di spesa, è fissata nei seguenti valori
percentuali applicabili sulla spesa ammissibile:

 

  • 70% = intensità dell’aiuto per spese di cui ai punti a), b), c), d), h), i).
  • 40% = intensità dell’aiuto per spese di cui ai punti e), f), g).